Commenta per primo

l direttore sportivo bianconero Fabrizio Larini, intervistato ai microfoni di UdineseCalcio.tv, torna sulla partita contro il Parma, sottolineando come la partita sia stata molto nervosa a seguito di decisioni discutibili: “L'espulsione di Inler è un caso emblematico. Quando il nostro giocatore più corretto viene coinvolto in un episodio di nervosismo e viene espulso, vuol dire che c'è qualcosa che non quadra. La designazione è stata inopportuna”.

La contemporanea sconfitta della Lazio lascia aperti i giochi, nonostante il rischio di dover sopperire a diverse assenze nella gara contro la Fiorentina: “Dobbiamo guardare l'aspetto positivo della giornata. La squadra sa come reagire alle assenze con il gruppo, riuscendo ad ottenere risultati importanti come accaduto contro il Napoli”.

La prossima partita interna sarà proprio contro i biancocelesti: “La sfida contro la Lazio sarà una sorta di spareggio ma il campo riserva sempre sorprese, vediamo cosa faremo nelle prossime sfide. Non sarà una sola partita a determinare la volata.”

Le condizioni di Sanchez, uscito acciaccato nel secondo tempo, saranno valutate nelle prossime ore: ”Sanchez ha avvertito un riacutizzarsi del problema che lo aveva tenuto fuori due settimane, dobbiamo aspettare un paio di giorni per valutare la sua situazione dal punto di vista medico.”