Commenta per primo
Era necessaria una reazione da parte dei ragazzi di Luca Gotti, dopo le tre sconfitte consecutive rimediate contro Lazio, Atalanta e Torino. Risposta che, inevitabilmente, non ha tardato ad arrivare: a Crotone, infatti, i bianconeri hanno saputo lasciarsi alle spalle un periodo delicato, interpretando bene il match e sbarazzandosi, non senza qualche difficoltà, dell’ultima della classe.

De Paul è stato ancora una volta decisivo, nel bene e nel male, sbloccando una gara complicata con un gran destro a giro nel corso della prima frazione. Nella ripresa, in seguito al momentaneo pareggio rossoblù firmato da Simy, il fantasista argentino ha riportato avanti i suoi, raccogliendo un suggerimento di Pereyra e fulminando Cordaz per la seconda volta.

A 3’ dalla fine, però, il capitano delle Zebrette ha macchiato l’intera prestazione, intervenendo in maniera piuttosto ruvida su Molina e facendosi espellere dall’arbitro Massimi. Per “El Diez” si tratta del secondo cartellino rosso della stagione, dopo quello ricevuto contro lo Spezia.
Fortunatamente per l’Udinese, però, l’inferiorità numerica non ha cambiato l’esito della gara: gli ospiti, con un po’ di sofferenza nel finale, sono riusciti a difendere il risultato, sigillando il punteggio sull’1-2 ed uscendo dal terreno di gioco con tre punti in tasca, fondamentali in vista del rush finale.

Per la compagine friulana si tratta della nona vittoria in campionato, la quinta conquistata dopo il giro di boa: i bianconeri salgono così a quota 36, mantenendo il vantaggio di undici lunghezze sul terzultimo posto, presidiato dal Cagliari.

Mercoledì saranno proprio i sardi gli avversari della squadra di Luca Gotti, nel turno infrasettimanale valevole per la 32esima giornata di Serie A: senza lo squalificato De Paul, sarà importante affrontare l’impegno con la stessa mentalità messa in campo ieri, per lasciarsi alle spalle le dirette inseguitrici e togliersi definitivamente dalla volata salvezza.