11
Sì ai nuovi tamponi rapidi e un cambio sostanziale per quanto riguarda il periodo di isolamento per i componenti del gruppo squadra risultati positivi. La FIGC ha ottenuto il via libera dalle autorità sanitarie italiane per modificare il protocollo anti-Covid e cercare di facilitare il regolare proseguimento delle competizioni professionistiche.

TAMPONI RAPIDI - Secondo quanto comunica la Federcalcio sul proprio sito ufficiale, le società di Serie A, B, C e del calcio femminile e l'Associazione Italiana Arbitri potranno ricorrere ai tamponi rapidi sia per i test previsti entro 48 ore dallo svolgimento delle partite, sia per quelli che i gruppi squadra sono chiamati a svolgere a poche ore da un match in caso di positività accertate al proprio interno. E anche su questo fronte, facendo riferimento alle ultime circolari del Ministero della Salute, i giocatori o membri dello staff risultati contagiati non dovranno osservare più il canonico periodo di 14 giorni di quarantena e un tampone negativo

TEMPI PIU' BREVI - I sintomatici potranno essere riammessi in gruppo dopo uno stop di 10 giorni, di cui 3 da asintomatici e l'effettuazione di un test con esito negativo; per quanto concerne invece i positivi a lungo termine, in caso di assenza di sintomi per almeno una settimana, il periodo isolamento verrà interrotto dopo lo scadere dei 21 giorni. L'emergenza Covid continua ad avanzare nel Paese, ma il mondo del calcio si dà nuove regole per poter proseguire il proprio cammino.