Una trattativa lampo, sviluppatasi negli ultimi giorni e conclusasi con l'annuncio ufficiale della firma del giocatore: il centrocampista ghanese Sulley Muntari, fresco di rescissione anticipata del contratto col Milan, proseguirà la sua carriera in Arabia Saudita, tra le fila dell'Al-Ittihad. Il giocatore ha accettato l'offerta di un contratto biennale da 7 milioni di euro netti a stagione. Si conclude così dopo 12 anni l'esperienza italiana di Muntari, iniziata nel 2002 con la maglia dell'Udinese e proseguita, dopo la breve esperienza in Premier League al Portsmouth, nell'Inter di Josè Mourinho, con cui vince anche il Triplete nella stagione 2009/2010. A gennaio 2012, si trasferisce al Milan ed è protagonista del famoso episodio del gol non convalidato nel match Scudetto contro la Juventus. Chiude la sua esperienza in rossonero dopo due anni e mezzo con 11 reti in 70 partite e un rendimento sempre più in calando che lo mette ai margini della squadra, anche a causa di qualche frizione di troppo con l'ultimo allenatore Filippo Inzaghi.

GLI ALTRI - Con la firma di Muntari per l'Al Ittihad, può definirsi completata la rivoluzione del centrocampo del Milan rispetto a quella della passata stagione. Prima di lui, il connazionale Micheal Essien si era accasato in Grecia al Panathinaikos, dopo essersi svincolato dal club rossonero e anche per l'olandese classe 1992 Marco van Ginkel è iniziata da poco una nuova avventura. Non riscattato dal Chelsea dopo il prestito con poche luci e molte ombre del passato campionato, l'ex Vitesse è stato girato dai Blues allo Stoke City di Hughes, con cui nel weekend si è reso protagonista di un bellissimo gol in amichevole contro il Wrexham, al termine di una cavalcata solitaria partita da centrocampo.  Della "vecchia" mediana sono rimasti dunque Montolivo, reduce da un'annata condizionata dagli infortuni dopo la frattura alla gamba che gli ha impedito di partecipare all'ultimo Mondiale, de Jong, che su pressione di Mihajlovic e convinto dal nuovo progetto ha rinnovato il contratto in scadenza, e Andrea Poli, già messosi in luce in questa prima parte di precampionato con 3 reti nelle prime 4 uscite.


GUARDA IL GOL DI VAN GINKEL CON LO STOKE CITY: