65
Nella Juve c’è un solo giocatore che porta avanti la palla in verticale ed è Cuadrado. In questo momento è il giocatore più importante, alla pari di Ronaldo. Arthur è un ottimo giocatore che fa un altro mestiere, è ordinato ma gioca in orizzontale. Bentancur è uno splendido mediano di posizione. Rabiot lo sa fare, ma lo fa poche volte. Da essere un giocatore di profondità è diventato uomo di collegamento. Resta solo Cuadrado ad avere l’attitudine e la qualità per portare avanti il gioco. 




La Juve è una squadra spezzata in due, molto poco collegabile in questo momento. Non è un problema di qualità, quella c’è, ma di caratteristiche. Pirlo ieri ha messo tre centrocampisti, e già questa è una novità importante, ma non uno davvero verticale. Non credo sia contento né di Arthur né di McKennie, sono bravi ma poco adatti a lui. E questa inadeguatezza di fondo rende indispensabili, più di prima, i gol di Ronaldo perché sono gol solo suoi, non di squadra, prescindono da quello che crea la Juventus. Non vedo nero, la squadra ha tante cose, ma c’è confusione, non si fondono le qualità