56
L'impressione sulla Juve è che Dybala soffra la presenza e il talento di Kulusevski. Quando si puntano i piedi per il contratto in una società come la Juve c'è qualcosa che non va. È molto difficile migliorare ovunque si vada e chiedere 20 milioni, cioè il doppio di adesso, significa non rendersi conto di ciò che sta accadendo oggi nel mondo e nel calcio.



Credo che Dybale comincia a sentirsi un giovane vecchio che chiede gli sia riconosciuta la sua bravura. Non vuole più discutere la sua intoccabilità e non trova più giusto dover dimostrare ogni volta di valere il suo posto. La vicinanza di un intoccabile come Ronaldo non aiuta. Lui è cresciuto come un predestinato, ma ora che siamo nel presente gli manca qualcosa. Credo che abbia anche ragione, non è facile trovarsi accanto un giovane come Kulusevski che rappresenta per la Juve ciò che era Dybala al momento del suo arrivo a Torino. Questo inevitabilmente gli complica vita e progetti.