Qui non ci sono Ronaldo, qui non ci sono Messi: il calcio non è solo dei campioni, quello virtuale non è solo dei pro. Un angolo dedicato a chi si avvicina al mondo degli eSports, per chi li vive con passione ma senza prendersi troppo sul serio. "Un po' di FIFA qua?" è la rubrica dedicata a voi e a noi, ai gamer di tutti i giorni: uno spazio per tutte le curiosità e per raccontare avventure e disavventure digitali.

Cristiano Ronaldo e Messi, Neymar e Mbappé: veri e propri mostri, non solo sui campi reali ma anche su quelli virtuali. Proprio come nella realtà, però, anche su Fifa 19 Ultimate Team non tutti possono permettersi campioni di questo valore e di questi costi senza investire ingenti somme. Questo tuttavia non vuol dire necessariamente dover rinunciare a competere, perché il gioco stesso offre una scappatoia: i 'buggatoni', o comunque giocatori con valutazioni accessibili ma dal rendimento assicurato. Fare una review di tutte le possibili soluzioni e mostrare come costruire un'intera squadra sarebbe lungo e toglierebbe il gusto della creatività, una delle feature più importanti e divertenti di FUT. E allora ci limiteremo alla spina dorsale della formazione: tre consigli per campionato, uno per ogni ruolo, tre giocatori imprescindibili per cominciare a costruire il vostro cammino. Tre giocatori... per meno di 15.000 crediti!

SERIE A - Partiamo inevitabilmente dal campionato nostrano, la Serie A, e per la difesa non si può fare a meno di uno dei pilastri del miglior reparto (numeri alla mano) di questo campionato: Milan Skriniar, premiato da EA SPORTS con un 85 di overall dopo la sorprendente stagione 2017/18. Veloce, fisico, preciso: perfetto per difendersi anche dagli assalti di Ronaldo e soci, a meno di 10.000 crediti. Più facile se a fare filtro alla difesa c'è un motore come Allan: perno del Napoli di Ancelotti, anche a Fifa 19 si impone come una sorta di Kanté in miniatura, ovunque per bloccare le ripartenze avversarie. Costo, neanche 1500 crediti... Davanti non potete permettervi un fantasista come Mertens? C'è l'alternativa low cost: il Papu Gomez, bastano poco più di 4.000 crediti per garantirvi un attaccante velocissimo (94 di accelerazione), abile in dribbling, passaggio e finalizzazione.

Recap: Skriniar - Inter (9.1), Allan - Napoli (1.4), Gomez - Atalanta (4.4). Totale: 14.9.

LIGUE 1 - Campionato meno utilizzato dai gamer, anche per mancanza di reali alternative ai giocatori del PSG. Proprio alla corazzata parigina ci affidiamo per puntellare difesa e centrocampo, a prezzi sorprendentemente ragionevoli: bastano infatti poco più di 8.000 crediti per acquistare Kimpembe e Rabiot, roccioso il primo e versatile il secondo, per avere due giocatori affidabili. Impossibile andare su Neymar, Mbappé o Cavani, la spesa da fare in Francia davanti è una e una sola: Memphis Depay, trasformato in punta centrale in questa edizione del gioco, dà profondità e abbina una qualità al tiro eccezionale, a cifre decisamente ragionevoli.

Recap: Kimpembe - PSG (5.7), Rabiot - PSG (2.6), Depay - Lione (4.6). Totale: 12.9.


PREMIER LEAGUE - Questo è storicamente il campionato con i prezzi mediamente più alti per i big, ma al contempo quello che offre più soluzioni low cost per costruire subito una squadra competitiva. La scorsa stagione molti iniziavano con Davinson Sanchez in attesa di avere i soldi per comprare Eric Bailly, quest'anno è l'esatto opposto: migliorato il centrale del Tottenham e depotenziato quello del Manchester United, che resta comunque ottimo sulla parte fisica e diventa così una scommessa interessante. A centrocampo c'è la vera sorpresa di questo gioco, un giocatore sul quale anche il sottoscritto ha costruito la propria squadra dall'inizio dell'anno e grazie al quale ha ottenuto ottimi risultati tra Division Rivals e Weekend League: Seri del Fulham, nonostante sia deboluccio nel fisico è completo in tutti gli altri ambiti, corsa ininterrotta per pressare e proporsi davanti, con notevole qualità al tiro. Il tutto racchiuso in meno di mille crediti! Davanti la scelta è ampia, chi (come me) punta su centravanti più fisici come Morata, chi invece si affida alla qualità di Lacazette: rapido, preciso nella conclusione e nei passaggi ai compagni, il 9 dell'Arsenal è l'ideale per quelli che adorano il gioco a terra.
Recap: Bailly - Manchester United (4.4), Seri - Fulham (850), Lacazette - Arsenal (6.7). Totale: 11.95.

BUNDESLIGA - Notizia, la Bundesliga non è solo Bayern Monaco o Borussia Dortmund. E allora peschiamo dal Bayer Leverkusen per la difesa: Tah è il centrale potente fisicamente (194 cm d'altezza e 93 di forza) che fa al caso vostro, bravo anche a impostare nel breve purché non gli chiediate lanci in profondità (in quel caso, sbirciate Vogt dell'Hoffenheim). In mezzo al campo, il punto fermo è Leon Goretzka, capace anche di superare il compagno di squadra Tolisso: semplicemente completo. Davanti non stupisce il nome, ma il costo: bastano poco più di 2000 crediti per Timo Werner, punta che perde qualcosa in forza fisica ma che a livello di velocità, controllo e tiro ha pochi rivali al mondo.

Recap: Tah - Bayer Leverkusen (2.9), Goretzka - Bayern Monaco (6), Werner - RB Lipsia (2.3). Totale: 11.2.

LIGA - Né Barcellona, né Real Madrid e neppure Atletico, la fascia low cost della Liga è tutta del Valencia. Dietro affidatevi senza paura a Gabriel Paulista, che vince il duello con i pari fascia Nacho Fernandez e Lenglet, centrale rapido e rognoso per gli avversari. A centrocampo, quello che probabilmente è considerato come il mediano più buggato di Fifa 19: Geoffrey Kondogbia, l'ex Inter è un vero e proprio mostro dal punto di vista atletico con ottime capacità difensive, bravo anche in impostazione e con un 86 in potenza di tiro che fa gola. Sempre dai Murcielagos, la punta che poteva andare al Real Madrid: 90 in velocità, completo in tutti gli altri ambiti, Rodrigo è una scommessa da fare assolutamente, almeno finché non potrete prendere Messi, Suarez o Griezman...

Recap: Gabriel Paulista - Valencia (1.2), Kondogbia - Valencia (7.1), Rodrigo - Valencia (6.3). Totale: 14.6.

@Albri_Fede90