Qui non ci sono Ronaldo, qui non ci sono Messi: il calcio non è solo dei campioni, quello virtuale non è solo dei pro. Un angolo dedicato a chi si avvicina al mondo degli eSports, per chi li vive con passione ma senza prendersi troppo sul serio. "Un po' di FIFA qua?" è la rubrica dedicata a voi e a noi, ai gamer di tutti i giorni: uno spazio per tutte le curiosità e per raccontare avventure e disavventure digitali.

ECCO LA SERIE A - A fine maggio lo avevamo anticipato, ora è diventato tutto ufficiale, nero su bianco: la Serie A sbarca su Fifa 19, un ritorno sul titolo prodotto da EA SPORTS dopo anni di assenza. A partire dal 28 settembre quindi, data di uscita del gioco, loghi e grafiche del massimo campionato italiano saranno inseriti all'interno del gioco, in virtù dell'accordo con cui la Lega ha ceduto le licenze ufficiali alla casa di produzione statunitense. Questo quanto recita il comunicato diramato: "La Lega Serie A annuncia ufficialmente che la Serie A TIM sarà presente in FIFA 19. La nuova edizione del simulatore calcistico più celebre al mondo offrirà ai suoi fan un’esperienza ancora più autentica del campionato italiano, grazie alla personalizzazione degli elementi in-game: il logo ufficiale, i loghi sulle divise, il trofeo ed il pallone ufficiale saranno disponibili per la nuova stagione della massima serie, che quest’anno celebra la sua 117esima edizione. "L'accordo siglato con un partner di fama internazionale come EA SPORTS testimonia il riconoscimento che sta avendo il nostro Campionato a livello mondiale – ha affermato il Presidente della Lega Serie A Gaetano Miccichè - La presenza della Serie A TIM in FIFA 19 ci consentirà di consolidare il nostro brand nel mercato dei giochi elettronici, un settore sul quale come Lega puntiamo molto per i prossimi anni. Tutti gli appassionati potranno quindi divertirsi, sfidandosi in partite emozionanti per provare a conquistare la Coppa di Campione d'Italia". “Siamo molto orgogliosi di potere annunciare il ritorno della Serie A TIM in FIFA 19, specialmente all’inizio di una stagione che promette di essere tra le più interessanti degli ultimi anni. Un passo importante nell’impegno di Electronic Arts di assicurare a tutti i tifosi, italiani e non solo, un livello di autenticità semplicemente impareggiabile”: questa la dichiarazione di Maurizio Finocchiaro, General Manager di Electronic Arts Italia. L’inclusione della Serie A TIM è l’ultima attesissima novità per i fan di FIFA 19, che in questa nuova edizione potranno cercare gloria anche nella nuova modalità torneo UEFA Champions League, che comprende tutte le fasi della competizione ufficiale, dai gironi alla finale, o cimentarsi in una versione personalizzata del torneo con qualsiasi club europeo a scelta tra quelli presenti nel gioco. Tutto è pronto per una nuova grande stagione!". E tutto è pronto anche per la creazione di un campionato virtuale parallelo, proposta studiata dalla Lega anche in vista del possibile inserimento del calcio virtuale tra gli sport dimostrativi alle Olimpiadi.
HUNTER BASTA PER IL DOPO CR7? - Notizia importante per rendere più appetibile nel virtuale il calcio italiano, già arricchito in estate dall'arrivo di Cristiano Ronaldo dal Real Madrid. Proprio le merengues sono al centro di un curioso caso che riguarda la successione della stella portoghese: un attaccante stellare, ma... inesistente. Si chiama Alex Hunter e i videogiocatori di tutto il mondo lo conoscono come protagonista della modalità "Il Viaggio": inglese, figlio e nipote d'arte (nel gioco anche il padre e il nonno sono ex calciatori della Premier League) è sbarcato al Real, accolto anche da un filmato in cui Kroos, Benzema e Varane gli danno il benvenuto. Entusiasmo virtuale trasmesso anche nel mondo reale e il club di Madrid ha colto l'occasione: la maglietta Hunter con il numero 29 è stata messa in vendita, al modico costo di 144,95 euro. Una trovata di marketing, ma ai tifosi del Real in carne ed ossa non basta: la vittoria all'esordio in Liga non cancella l'onta della sconfitta nel derby di Supercoppa Europea, i dubbi sui mancati acquisti nel reparto offensivo permangono e crescono con l'avvicinarsi della chiusura della sessione estiva (31 agosto). Perché quella di Alex Hunter è una bella storia, ma per cancellare lo spettro di Ronaldo a Madrid serve ben altro...

@Albri_Fede90