75
Contro la Fiorentina, in uno dei match più caldi della Serie A, la Juventus abbraccia il nuovo. In panchina e in campo. Sì, perché Maurizio Sarri è pronto a fare il suo debutto ufficiale sulla panchina bianconera, dopo che la polmonite lo ha tenuto ai box nelle prime due di campionato, con Martusciello che ha guidato Ronaldo e compagni contro Parma e Napoli. E poi in campo, perché due dei nuovi acquisti possono dire la loro in quella che è una 'prima volta'. 

RAMSEY E RABIOT - Arrivati entrambi a parametro zero, Aaron Ramsey e Adrien Rabiot possono dire la loro contro la Viola. Il gallese ex Arsenal, contro la Viola, sarà alla prima convocazione, lui che può fare la mezzala, il trequartista e l'attaccante esterno, come è stato provato da Sarri contro la Triestina; il francese, invece, insidia Blaise Matuidi per un posto da titolare, pronto ad affiancare Pjanic e Khedira, e a partire nell'undici iniziale per la prima volta nella sua esperienza in bianconero. La Juve, con la Fiorentina, abbraccia il nuovo.