L'Italia Under 21 vince, ma non convince in amichevole contro l'Albania a Cagliari. Gli Azzurrini erano chiamati a riscattarsi dopo la figuraccia fatta venerdì scorso in Slovacchia, dove è arrivata una pesante sconfitta per 3-0. Di Biagio dà fiducia al milanista Cutrone al centro del tridente d'attacco, completato da Orsolini e Vido. Quest'ultimo sforna l'assist per il vantaggio segnato da Dimarco. Sul finire del primo tempo Cutrone è costretto a uscire per un infortunio alla caviglia e lascia il posto a Cerri. 

Dall'altra parte, oltre al portiere Kastrati del Pescara e al difensore Maloku del Fano in panchina, ci sono quattro ragazzi nati in Italia: il portiere Abibi (gioca nel Tirana) è nato a Umbertide, i difensori Tafa (Cuneo) e Kumbulla (Verona) sono nati a Fondi e Peschiera del Garda, a San Severino Marche la punta Vrioni (Venezia), che fino all'Under 18 ha giocato e segnato per l'Italia. Proprio lui segna il gol del momentaneo 1-1. 

Poi, sempre nei minuti di recupero, i neo-entrati Murgia e Parigini fissano il risultato sul 3-1 finale. Gli Azzurrini dovranno comunque fare meglio in vista dell'Europeo di categoria, che si disputerà in Italia dal 16 al 30 giugno 2019, con l'obiettivo di qualificarsi all'Olimpiade di Tokyo 2020. 

Lo sa lo stesso Di Biagio, che analizza: "Vincere fa sempre piacere, ma mi interessa più il gioco. Abbiamo fatto leggermente meglio rispetto alla partita in Slovacchia, ma siamo ancora indietro. Dobbiamo alzare il ritmo e dare continuità all'azione. Nel primo tempo l'abbiamo fatto a sprazzi, nella ripresa un po' meno e c'è da riflettere. Prendiamoci questa vittoria, a settembre con le difficoltà che conosciamo ho potuto vedere qualcosa di buono". 

Under 21 - Amichevole 

Italia-Albania 3-1 
GOL: 27' Dimarco (I), 91' Vrioni (A), 93' Murgia (I), 94' Parigini (I) 

ITALIA: Audero; Depaoli (56' Calabria), Mancini (57' Romagna), Luperto (76' Marchizza), Dimarco; Locatelli (56' Murgia), Mandragora, Pessina: Orsolini (67' Parigini), Cutrone (40' Cerri), Vido (76' Cassata). (A disp. Scuffet, Montipò, Pezzella, Valzania, Bonazzoli, Adjapong). All. Di Biagio. 

ALBANIA (4-5-1): Selmani; Kryeziu (86' Ndreu), Tafa, Kumbulla, Hakaj (79' Ndau); Sulejmanov (46' Abazaj), Bare (79' Shefiti), Selahi (​69' Zejnullai), Mucolli (46' Ramadani), Ademi (86' Nuriu); Vrioni. (A disp. Kastrati, Maloku, Cuni, Hebaj, Doka). All. Bushi. 

ARBITRO: Tschudi (Svizzera). 

27' - Dimarco sblocca il risultato grazie a un bel diagonale di sinistro al volo su assist di Vido col cucchiaio. 

40' - Cutrone costretto a uscire per un infortunio alla caviglia: al suo posto entra Cerri. 

51' - Palo dell'Albania con Abazaj su punizione. 

91' - L'Albania pareggia con Vrioni, lesto a ribadire in rete con un preciso sinistro sul secondo palo la respinta della traversa sul tiro di Abazaj. 

93' - Murgia riporta avanti l'Italia da terra con un colpo da biliardo all'angolino. 

94' - Parigini fissa il risultato sul 3-1 con un bel diagonale di destro in controbalzo dopo un ottimo controllo a seguire.