Michele Uva, direttore generale della FIGC, parla da Lione, dove si sta disputando la finale di Europa League, della scelta di affidare la panchina dell'Italia a Roberto Mancini: "Abbiamo rispettato i tempi, forse abbiamo anticipato di qualche ora. Ma non facciamo mai scelte di pancia: abbiamo valutato la figura e abbiamo capito chi avesse l'ambizione di allenare la Nazionale. Lui desiderava da tanto questo ruolo, poi ci siamo incontrati su tutto: sulla voglia di vincere, di ripartire, e sulla base dei giovani che stanno arrivando dalle Nazionali under. Balotelli? Cosa gli diremo? Ci dovranno pensare Mancini, Gabriele Oriali e Alessandro Costacurta. Se dovesse essere convocato, si adatterà ai principi della Nazionale".