67
L'Inter vince, convince e domina nel primo derby settimanale contro il Milan. Questo pomeriggio al Vismara il derby Primavera ha visto imporsi la formazione nerazzurra di Armando Madonna che sfrutta tutti gli incredibili errori individuali e di squadra dei rossoneri di Federico Giunti e consegna agli annali un rotondo 0-3 siglato dal gol di Vezzoni e dalla doppietta della 'Joyita' Satriano.

Una partita che è vissuta a lungo sul filo dell'equilibrio con Inter e Milan molto attente in fase di interdizione e poco vogliose di farsi male. Tant'è che per i primi 15/20 minuti i tiri in porta si contavano sulle dita di una singola mano. Poi al minuto 20 il disastro che non ti aspetti con Jungdal che compie il primo errore della sua gara uscendo in ritardo su un retropassaggio e scontrandosi con Michelis lasciando la palla nella disponibilità di Satriano, bravo a crederci e a segnare il gol dell'1-0.

Il vantaggio fa sbandare i rossoneri che in 10 minuti non reagiscono e, al contrario, subiscono anche il 2-0 con Vezzoni che, servito al limite da Wieser, lascia partire un sinistro di prima che batte un ancora colpevole Jungdal che si distende, ma non in tempo per deviare la conclusione alla sua sinistra. Il Milan va in tilt e al 42' capitola ancora, questa volta con un concorso di colpe fra la difesa e il portiere con la prima che si dimentica in area piccola Satriano su punizione di Oristanio e il secondo che si fa passare sotto le gambe il colpo di testa, non perfetto della punta uruguaiana.

Giunti nella ripresa corre ai ripari e con un triplo cambio toglie il disastroso Jungdal per Moleri, e inserisce Kerkez e Bright per Oddi e Di Gesù. L'ingresso soprattutto del terzino ungherese, che sfrutta la fascia destra nerazzurra (dove Madonna aveva perso per infortunio nel corso del primo tempo Lorenzo Moretti) per attaccare la profondità, dà una scossa al Milan senza però portare pericoli verso la porta di Stankovic e solo con l'ingresso di El Hilali per Tonin i rossoneri trovano la via della porta trovando però pronta la risposta del portiere figlio d'arte nerazzurro sia su Olzer che su Mionic.

Gli ultimi 15 minuti l'Inter abbassa i ritmi e il Milan cresce trovando prima con Stanga e poi con El Hilali la via della porta. L'Inter però regge, non sbanda e con gli ingressi di Bonfanti e Mirachi riesce a tenere alta la squadra e a gestire i possessi più delicati. Il triplice fischio non solo consegna all'Inter la vittoria del primo derby di questa settimana, ma spinge Satriano e compagni a +3 sui rossoneri in classifica e rilancia la rincorsa al primo posto in classifica difeso ancora dalla Roma che ha pareggiato 2-2 in extremis contro il Cagliari.

IL TABELLINO
Milan Primavera-Inter Primavera 0-3

Marcatori: 20' Satriano (I), 31' Vezzoni (I), 42' Satriano (I)
Assist: 31' Wieser (I), 42' Oristanio (I)

Milan Primavera (4-3-1-2):Jungdal (46' Moleri);  Stanga, Tahar (75' Grassi), Michelis, Oddi (46' Kerkez); Di Gesu (46' Bright), Brambilla (C), Mionic; Olzer; Tonin (60' El Hilali), Roback. A disposizione: Pseftis, Obaretin, Filì, Cretti, Saco, Robotti, Nasti. All.: Federico Giunti

Inter Primavera (4-3-1-2): Stankovic (C); Moretti L. (19' Tonoli), Kinkoue, Moretti A., Vezzoni; Casadei, Sangalli, Wieser (75' Squizzato); Oristanio (66' Mirachi); Fonseca (75' Peschetola), Satriano (66' Bonfanti). A disposizione: Rovida, Basti, Sottini, Dimarco, Lindkvist, Iliev, Akhalaia, Bonfanti. All.: Armando Madonna

Arbitro: Fabio Natilla

Ammoniti: Oristanio (I), Michelis (M), Bonfanti (I), Stanga (M)