Commenta per primo

Jorge Valdano parla con amarezza di Mourinho: "Ci sono molti giocatori che sono arrivati nelle ultime due stagioni e per questo sento ancora una certa identificazione - dice l'ex dg dei blancos ai microfoni di 'Cadena Ser' - ma per altri aspetti no, e mi riferisco alla difesa dei valori del Real Madrid. Ci sono delle cose dalle quali mi sento ben rappresentato, come l'impegno dei giocatori, e altre che mi sembrano non abbiano nulla a che vedere con la storia di questa squadra. Mourinho si sentiva più a suo agio come unica autorità all'interno dello spogliatoio e io ho preso le distanze senza creare problemi. Credo molto nel dialogo ma solo quando è possibile - aggiunge - Siamo entrati in conflitto e invece c'era da portare avanti una strategia comune, parlare la stessa lingua su giocatori, arbitri e futuro. Non è stato possibile e non c'é da farsi altre domande".