Commenta per primo

Nel match clou della ventesima giornata il Varese batte il Siena uno a zero, al termine di una partita a dir poco spettacolare, specie nel primo tempo. Al 5' primo brivido per i padroni di casa: Pesoli scivola al limite dell'area regalando la palla a Brienza che fa partire un sinistro sul quale Zappino si oppone egregiamente. Un minuto dopo, il portiere varesino compie un altro intervento prodigioso su un'incornata di Mastronunzio da pochi centimetri. Al 13' si vede il Varese: Carrozza scende sulla sinistra e mette in mezzo un pallone che corre lungo la linea di porta senza che nessuno riesca ad intervenire. E' solo il preludio al gol che arriva quaranta secondi più tardi: Zecchin crossa dalla destra ed Ebagua si inventa un colpo di tacco volante che batte Coppola, facendo impazzire i 5.000 del 'Franco Ossola'. La reazione del Siena passa dai piedi di Brienza che ci prova al volo dai 20 metri, ma Zappino si fa trovare pronto sull'insidiosa conclusione del bomber bianconero. Prima dell'intervallo episodio dubbio in area senese: sul colpo di testa di Pisano, Mastronunzio si oppone col braccio, ma l'arbitro giudica l'intervento involontario. Il secondo tempo si apre subito con una bella invenzione di Carrozza che si libera di due uomini e calcia dai 16 metri: bravo Coppola a deviare in angolo. Al 55' il Siena va vicino al pareggio, ma ancora una volta Zappino è miracoloso nel respingere il tiro ravvicinato di Marrone. Alla mezzora è il Siena a reclamare il rigore per un mani di Ebagua su angolo di Brienza, ma anche in questa occasione l'arbitro preferisce lasciar correre. Ultimo quarto d'ora piuttosto nervoso con numerosi battibecchi e vari ammoniti da ambo le parti.

VARESE

Il portiere del Varese, Massimo Zappino: 'Oggi c’è stata l'ennesima prova di maturità di questo Varese. Il mister prima della partita ci aveva caricato tanto; sapevamo sarebbe stata una gara difficile, contro una squadra che sulla carta è forse la più forte del campionato. Siamo stati bravi nel primo tempo a metterli sotto e a portarci in vantaggio; nel secondo tempo invece sono venuti fuori loro ma noi siamo rimasti concentrati e abbiamo dato tutto per difendere il risultato. Ancora una volta abbiamo fatto valere la legge del Franco Ossola. Ora ci godiamo la classifica anche se il nostro obiettivo non cambia, ed è quello di raggiungere la salvezza il prima possibile. Poi ci sarà da divertirsi'.

SIENA

L'allenatore del Siena, Antonio Conte: 'Dispiace perché ritengo sia stato il Siena a fare la partita, andando più volte al tiro e creando le occasioni più pericolose. A mio avviso avremmo meritato il pareggio. C'è il rammarico per il risultato ma non per la prestazione. I miei hanno tenuto bene il campo, anche se su un terreno così, una squadre di qualità come la nostra faceva fatica ad impostare la manovra. Oltretutto avevamo di fronte un grande Varese, al quale vanno i miei complimenti, che si trova in uno stato psico-fisico di grazia. Ora rimbocchiamoci le maniche: nulla è compromesso. Dobbiamo lavorare sodo come abbiamo sempre fatto da inizio anno e soprattutto dobbiamo metterci nell'ottica che il campionato è pieno di squadre insidiose come quella affrontata oggi. Non sarà un cammino facile'.