9
Il tecnico del Verona Gabriele Cioffi si è soffermato ampiamente sul mercato nella conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Bari nei trentaduesimi di Coppa Italia: 

"Simeone? Giovanni è un ragazzo puro e pulito, anche troppo. Lo rispetto, facendolo allenare tanto e mettendogli a disposizione lo staff, però non fa parte delle partite. Lui è serenamente allenato. Se non giocherà finché non sarà ceduto? Non ho tempo, e dunque devo fare delle scelte. E così farò".

ALTRI UOMINI-MERCATO - "L'idea è stata ben chiarita questa settimana, nella quale ho ribadito che chi indossa la maglia del Verona deve essere orgoglioso, e deve dimostrare questo orgoglio in settimana. Chi non vuole restare deve alzare il braccino e chiedere di andare via. Fortunatamente non l'ha fatto nessuno".

RITARDI NEL PROGETTO - "Sono sereno e non mi creo alibi. Le aspettative sono mie, arrivo in una società che ha fatto benissimo e non voglio sconvolgere niente. C'è da vincere le partite e fare punti: i moduli sono per la PlayStation, ci sono dei concetti di gioco sui quali la squadra sta lavorando bene".

ILIC E TAMEZE - ​"Che mi risulti, le voci di mercato che li riguardano sono voci. Per me sono fondamentali. Quest'ossatura, al di là di Simeone, che è giusto che vada a confrontarsi con un calcio diverso, è molto importante. Non puoi prescindere da nessuno di loro. Anche Barak, che non sta giocando perché ha avuto un problemino alla fine della scorsa stagione":