Commenta per primo
Il tecnico del Verona Andrea Mandorlini, ha parlato del pareggio per 0-0 ottenuto dai suoi in casa contro il Bologna. Ecco quanto dichiarato a Sky Sport: "E' stata una partita difficile, il Bologna ha fatto davvero bene. Abbiamo fatto quel punto famoso che ci divideva dai 40 e siamo contenti. Volevamo vincere, fare una partita diversa, ma non è stata la nostra gara migliorare. A Livorno abbiamo fatto una partita bellissima, oggi meno, accettiamo questo punto prezioso".

Su Jankovic,  non contento di uscire: "Ci sta, Bosko è un caratteriale ed ha sofferto un po' la sostituzione. Avrà modo di rifarsi nelle prossime partite".

Su Toni, assente per squalifica: "Si parla di un giocatore importante, ma Rabusic ha fatto una buona gara. Le difficoltà ce le ha create il Bologna, squadra molto chiusa, forse le difficoltà le avremo incontrate anche con Toni, pensiamo alla prossima contro il Parma adesso".

Sul mancato ingresso di Cacia: "Daniele ha sempre avuto la prima opportunità, a parte oggi. Bisogna andare a fondo di tante situazioni, oggi riuscivamo ad accorciare poco e dal punto di vista fisico non eravamo brillantissimi. Adesso con Toni andiamo a giocarsi a Parma una gara importante, per un altro obiettivo".

Sul rischio di rilassarsi per i 40 punti raggiunti: "Noi siamo contentissimi dei 40 punti raggiunti a dodici partite dalla fine ma il bello viene adesso, dobbiamo essere sereni ma non con la testa da un'altra parte. Adesso vediamo se abbiamo la voglia di fare qualcosa di più importante".