Calciomercato.com

  • Verona, Montipò l'ultimo a mollare: tra futuro e retroscena Atalanta

    Verona, Montipò l'ultimo a mollare: tra futuro e retroscena Atalanta

    • Marco Demicheli
    Clean sheet all'ultima giornata, a Monza, e uno dei migliori in campo alla penultima, contro il Napoli. Lorenzo Montipò è una delle certezze a cui si sta aggrappando il Verona di Marco Baroni per inseguire una salvezza che, dopo la rivoluzione che ha visto protagonista la squadra nel mercato di gennaio, avrebbe il sapore di un'impresa. Via metà squadra, tra cui Ngonge, Djuric, Doig e Faraoni - giusto per citare i quattro calciatori più importanti della rosa - col portiere che ha aumentato ancor di più la sua importanza. Non soltanto in campo, ma anche - e soprattutto - nello spogliatoio.

    RETROSCENA DI GENNAIO - Le sue prestazioni di questa stagione e non soltanto hanno attirato le attenzioni di tanti club. L'Atalanta, per esempio, aveva pensato a lui qualche settimana fa, quando c'era la possibilità che Musso lasciasse il club. Qualità ed esperienza le caratteristiche che ricercava la Dea per il ruolo di vice Carnesecchi, caratteristiche che si incarnano perfettamente nel classe '96, per cui c'è stato qualche sondaggio anche dell'Udinese, che ci aveva pensato per l'eventuale sostituzione di Silvestri.

    FUTURO DA SCRIVERE - Le parate per il Verona e l'obiettivo salvezza sono il presente di Montipò, che in questi mesi proverà a guadagnarsi anche il futuro. Il contratto con l'Hellas è in scadenza 2025, la prossima estate sarà quella giusta per provare una nuova avventura e qualche richiesta, soprattutto da Spagna e Turchia, è già arrivata negli ultimi mesi. L'obiettivo è la Serie A. Da mantenere in questa stagione col Verona e nella prossima.

    Altre Notizie