Dopo il successo di Palermo in Coppa Italia a Radio Sportiva è intervenuto il presidente dell'Hellas Verona, Maurizio Setti.

SU PALERMO E SFIDA AD INTER Abbiamo mister a cui piace far gioco sono stati bravi iragazzi e anche i giovani hanno dimostrato di essere validi. Sono abituato ad andare passo dopo passo, in effetti quest'anno la serie A mni sta sorprendendo perchè mi pare ci sia livellamento verso il basso. Questo è un anno importantissimo in cui cercheremo di centrare il nostro obiettivo provando ad oliare meccanismi in campo e fuori. Genoa e Palermo sono due scalpi pesanti, e anche a Milano sarà Davide contro Golia ma ce l'andiamo a giocare. Pure ieri avevamo 400 tifosi al seguito, il Verona è 10 anni che soffre e tornare nello stadio più importante è un piccolo assaggio per una piazza che da tanto mastica amaro. Se l'Inter veniva da noi ci sarebbe stato il tutto esurito, siamo la decima tifoseria in Italia come presenze. Ci proviamo comunque anche se ovviamente l'obiettivo resta il campionato.

SU POLEMICA DEL CONSIGLIERE DELLA LEGA NORD C'è poco da commentare, la parola giusta non la dico, su una persona che non so per quale motivo si è espressa così ma che non fa parte del nostro modo di intendere il calcio e la società. Non abbiamo bisogno di questi cretini, oltretutto facendo parte di un partito dovrebbe stare ancor più attento a quello che dice.