Sergio Vessicchio è finito al centro delle polemiche per una dichiarazione sessista pronunciata in diretta tv contro una guardalinee donna. Intervistato da Radio Crc il giornalista ha fatto marcia indietro chiedendo scusa all'arbitro donna, ma non alla federazione: "Ho sbagliato e ho fatto una stupidaggine. Mi sono espresso male; non sono sessista e le farei governare il mondo. Ero in diretta e non potevo subito riparare. Mi sono accorto subito di aver detto una cavolata e ne pagherò le conseguenze. Le donne arbitro sono statisticamente meglio degli uomini. Non volevo creare nessun pandemonio. Nono sono razzista, sono per l'integrazione a 360 gradi. Ho attaccato il sistema e la Federazione; ho sbagliato i modi nell'esprimere il mio pensiero".