338
Oreste Vigorito, presidente del Benevento, parla a Sky Sport dopo il ko contro il Cagliari, scontro cruciale per la salvezza, partendo dal rigore dato e poi tolto su Viola: "Io credo che coi mezzi a disposizione li stiate vedendo anche voi. Il calcio deve fermarsi a guardare le immagini, che dicono quello che ha visto tutta Italia tranne Mazzoleni. Mi sono arrivati messaggi, non da Benevento, ma da Napoli, da chi ha scritto che quando si vuole ammazzare una squadra del sud, si manda Mazzoleni. Io non ho mai detto una parola degli arbitri: se gli arbitri non sanno guardare il campo e non guardano neanche il Var, arrivederci. Il signor Mazzoleni col culo sulla panchina guarda un video e non riesce a guardarlo". 

IL RIGORE - "Io non sono un presidente normale, io sono Vigorito: io non ho mai detto un c...o, ma questa volta alcuni giornalisti e Mazzoleni non devono più guardare il calcio. Voi dovreste far vedere le immagini, dei gol annullati, dei var che guardano e non vedono, non voglio star qua 20 minuti a sentire parlare di altro, di Superlega. Non è uno sfogo, metta in onda le immagini (riferito ai giornalisti di Sky Sport, ndr). L'arbitro a Viola? Il tocco è leggero, lo stesso tocco dato a Osimhen settimana scorsa oggi non è rigore. I falli sono falli". 

VAR E MAZZOLENI - "Qualche altra volta chiedevamo all'arbitro di andare al Var, ci hanno detto che devono essere chiamati. Il tocco e la sua entità sono una valutazione dell'arbitro, ora hanno dotato il Var di quanto è stato pesante il tocco? Quando si vuole ammazzare il sud si mette Mazzoleni al Var, lo hanno fatto anche oggi! Questa è una vergogna! Mi mandassero dove vogliono, non è neanche detto che io rimanga nel calcio. La mia è una ferma condanna all'utilizzo del Var".