65
23.59 Sofia Tornambene ha vinto X Factor. Secondo posto per i Booda, terzo gradino del podio per la Sierra, quarto classificato Davide Rossi
 

13.00 Potrebbe essere una finale di X Factor senza storia. Le quote parlano chiaro. E' la giovanissima Sofia Tornambene, che fa parte della squadra di Sfera Ebbasta, la Juventus della finale di X-Factor. La cantante di Civitanova Marche, che ha giocato da settembre il suo inedito "A domani per sempre" (scritto all’età di 14 anni) come carta migliore, dalle audizioni alla finale, è data a 1.70 dai bookmakers. 
Come la squadra di Sarri, però, Sofia dovrà guardarsi le spalle da due collettivi che, come Inter e Lazio, nel corso della stagione hanno macinato carattere e buon gioco e sono guidati dall'allenatore più tecnico di tutta l’edizione (Samuel): la Sierra (dati a 3) e i Booda (a 4). 
I primi sono un duo dalla buona penna che scrive e produce i propri brani autonomamente, hanno unito alle loro origini rap e trap anche momenti storici di alto livello musicale come De André e Morricone
I secondi sono un trio che unisce l'elettronica a basso e batteria e sembrano pronti per aprire concerti del loro giudice con o senza i Subsonica
A chiudere il gruppo di finalisti c'è Davide Rossi (dato a 10) degli Under uomini di Malika Ayane che, un po’ come il Napoli di questo inizio stagione, ha convinto a tratti forse anche per qualche assegnazione non proprio azzeccata, nonostante la sua indiscutibile qualità vocale. 

La finale si divide in tre parti: una prima nella quale i finalisti duetteranno con Robbie Williams (uno degli ospiti della serata, gli altri sono Ultimo e la belga-congolese Lous and the Yakuza), una seconda che prevede un medley delle migliori cover della stagione e una finale a due con l’inedito. Ago della bilancia sarà il giudizio di Mara Maionchi, che reduce da due vittorie nelle ultime stagioni con Anastasio e Lorenzo Licitra, non avrà neanche un concorrente in questa finale ma potrà sicuramente incidere sul risultato finale.