128
"Non parlo ancora l'italiano. Ma ho imparato l'inglese, perché non imparare anche l'italiano? So che a Roma ci sono ottime scuole, tutti sanno cosa rappresenta per me la Roma". Non si è nascosto, come non fa in campo, Granit Xhaka nel parlare del suo futuro e del possibile trasferimento alla Roma. Dopo la gioia per la vittoria a sorpresa della sua Svizzera sulla Francia a Euro 2020, il centrocampista ha manifestato una volta di più la sua voglia di giallorosso.

L'OFFERTA - Un ammiccamento ricambiato dalla società, visto che ​Thiago Pinto ha individuato in Xhaka il primo obiettivo per rinforzare la sua linea mediana. La prima offerta presentata, da 12 milioni di euro più tre di bonus, è stata però respinta dall'Arsenal, che ne chiede 25. Dinamiche normali, che fanno parte di tutte le trattative, ma che non spaventato la Roma. 

FATTORE MOU - La volontà del giocatore è forte, lui vuole trasferirsi in Italia e, dopo essere stato spesso vicino all'Inter in passato, ora vede solo giallorosso nel suo futuro. Non vede l'ora di essere nella Capitale e, soprattutto, di avere José Mourinho come allenatore. Uno che, ai tempi della Premier League, aveva sempre parlato bene di Granit e ora vuole metterlo al centro del suo gioco. La lingua, con un poliglotta come lo Special One, non sarà un problema.