4
L'ex portiere dell'Inter Walter Zenga - fresco di esonero dal Wolverhampton - ha rilasciato un'intervista alla Gazzetta dello Sport. "Terzo posto quasi impossibile? Direi complicato - le sue parole -. Ma ovviamente l'Inter ha il dovere di provarci. Quanto al derby, non c'è mai una favorita vera: è la partita delle incognite e l'Inter oggi è piena di incognite. Io sono stato a Wolverhampton 87 giorni e in quello stesso periodo ha cambiato tre allenatori... Non è facile riprendersi da una botta così. Mancano 26 partite, oggi l'Inter ha 17 punti, la Roma l'anno scorso è arrivata terza con 80: il calcolo è semplice. Come farei giocare l'Inter? Con Jovetic dietro Icardi: 4-2-3-1 o 4-4-1-1, faccia lei. Che Milan affronterà? Questa domanda se la farà di più Montella: e adesso cosa inventerà Pioli? Comunque oggi il Milan è più squadra dell'Inter: lavora con lo stesso allenatore da luglio e ha una base di giocatori giovani e pure forti. Chi può decidere il derby? Eder e Bacca. Eder lo adoro: superprofessionista e uomo con la 'u' maiuscola. Ma Bacca che non segna da cinque partite di campionato mi spaventa. Come sarà per Pioli cominciare con un derby? Per un allenatore è bene cominciare: punto. Figuriamoci nell'Inter e con un derby".