Commenta per primo

Ammende per Chievo Verona (15 mila euro), Padova (7 mila), Sampdoria (5 mila), Pro Vercelli (2.500), Udinese (5 mila) e Hellas Verona (2 mila): queste le decisioni della Commissione Disciplinare Nazionale in merito al deferimento nei confronti delle società per violazione del Regolamento Agenti. Tra i dirigenti un mese e dieci giorni di inibizione a Sergio Gasparin, ex dg della Sampdoria ma all'epoca dei fatti dg e ad dell'Udinese, e inibizione di 15 giorni a Giovanni Sartori, responsabile area tecnica del Chievo. Ammenda di 50 mila euro al presidente del Chievo Luca Campedelli, di 40 mila a Gianluca Sottovia (ex ad e dg Padova). Inibizione per un mese e dieci giorni per Fabrizio Rizzi, Giancarlo Ramairone e Roberto Quirico (ex ad, dg e segretario generale Pro Belvedere Vercelli). Inibizione di 15 giorni a Giovanni Sartori (ex ds Chievo). Tra gli agenti sei mesi di inibizione per Alessandro D'Amico (socio non agente della società PDP & Partners), licenza sospesa per due mesi e venti giorni (più 20 mila euro di ammenda) ad Andrea D'Amico. Prosciolti invece Giovanni Branchini, Giuseppe Damiani e Bruno Carpeggiani. Tra i giocatori squalifica di un mese e dieci giorni per Matteo Scapini, ammende invece a Marco Malagò, Vincenzo Italiano e Paolo Sammarco. La Commissione Disciplinare ha infine deferito alla procura federale altri due agenti: Andrea Cattoli e Stefano Zambetti.