Commenta per primo
Mario Passetti, dg del Cagliari, ha parlato a Sky a pochi minuti dalla sfida contro il Milan: "Nel calcio non c'è niente di impossibile. L'acquisto di Duncan è importante, il progetto ha visto cose positive e altre molto meno. Non parlo di rivoluzione, dobbiamo recuperare il senso di appartenenza di questa maglia: è qualcosa di unico, non sono parole scontante. Se mettiamo in campo questa voglia, i risultati arriveranno".

SU DI FRANCESCO - "I risultati sono importanti, le sconfitte di fila sono 5. Ma crediamo in questo progetto, vediamo allenamento dopo allenamento che ci sono voglia e passione. Ci sono stati momenti con difficoltà, abbiamo avuto giocatori importanti con il Covid o gli infortuni. Quando si cambia tutto e si punta su un progetto nuovo, questa difficoltà incidono, ma per oggi siamo pronti".

SULLE DIFFICOLTA' - "In generale, quando si parte con un progetto nuovo, non ci si può aspettare tutto subito. Ci aspettavamo qualche punto in più, inutile negarlo, ma cambiare tanto ha un suo dazio da pagare".

SUGLI SPETTATORI ALLO STADIO - "Non vediamo l'ora. C'è un tema di sostenibilità del sistema, senza i tifosi il sistema non regge. C'è soprattutto il problema del fatto che giocare senza pubblico toglie una componente a questo sport, non può essere calcio. Si va al supermercato, si va in chiesa, qualche migliaio di spettatori può essere qualcosa di gestibile".