Commenta per primo
Si è concluso mercoledì sera il tabellone PlayStation 4 della seconda edizione del Calciomercato.com Invitational, torneo di FIFA 20 che ha visto confrontarsi Exeed, Como 1907, Inter|Qlash e Team Romagnoli. Dopo due giornate di torneo a spuntarla è stato proprio il Team Romagnoli: Cosimo “NBD2699” Guarnieri ha concluso la competizione da imbattuto, portando il team di proprietà del capitano del Milan alla vittoria. In attesa del torneo dedicato a Xbox in arrivo la prossima settimana, abbiamo raccolto le dichiarazioni di Guarnieri.

Come ti senti dopo aver vinto il Calciomercato.com Invitational ed aver portato un trofeo in casa del Team Romagnoli?

“Si è trattato di un grandissimo torneo: ho avuto l’occasione di confrontarmi con dei player di altissimo livello. Nonostante si tratti di una competizione amichevole, aver vinto è motivo di grande orgoglio perché ci tenevo a far bene. Se aggiungiamo il fatto di esserci riuscito vestendo i colori del Team Romagnoli, la soddisfazione è ancora maggiore”.

Com’è stato confrontarsi con il pro player di Inter|QLASH Diego “Crazy_Fat_Gamer” Campagnani? Vi conoscete entrambi e vi siete affrontati molte volte. Stavolta però sei stato tu a vincere questo “derby”...

“Stiamo parlando di un top player, non a caso quest’anno si è posizionato primo nel Global Series Ranking di Playstation. Ci siamo affrontati molto spesso nel corso degli ultimi mesi dando vita sempre a partite bellissime ed equilibrate. Anche questa volta mi ha dato filo da torcere (ride, ndr)”.
La prossima settimana avrà inizio anche il torneo dedicato a Xbox, pensi che il tuo compagno di squadra Emiliano Di Gianni possa arrivare alla vittoria? In questo caso sarebbe doppietta per il Team Romagnoli.

“Nutro tanta fiducia nei suoi confronti, so quanto ha lavorato e sono sicuro che possa fare molto bene. Sarebbe bello ripetere la vittoria e fare en plein. Farò il tifo per lui!”.

La stagione competitiva di FIFA si è conclusa: dopo un anno non proprio brillante, come ti stai preparando per il prossimo? Quali sono i tuoi obiettivi?

“È stato un anno sottotono per diverse ragioni: oltre ai miei demeriti ci sono stati anche fattori esterni, in primis dei problemi di connessione che non mi hanno permesso di performare al cento per cento. Ora la situazione è migliorata, ed è per questo che sono molto fiducioso per il prossimo anno. Sento di aver fatto progressi anche a livello mentale. Io e tutto il team siamo estremamente carichi per il futuro”.