Commenta per primo

Proseguono gli interrogatori alla Procura di Cremona sul caso calcioscommesse. Domani tocca a Beppe Signori, mentre oggi è stato il giorno del dentista Marco Pirani, che ha parlato di "una trentina di partite truccate".

Diciotto di queste erano già note nell'inchiesta, le altre no. Tra le novità una vecchia partita di serie A e due di B. Lo si è appreso a conclusione del suo interrogatorio durato più di 7 ore. "Era Erodiani l'informatore", ha sostenuto davanti agli inquirenti Pirani, le cui affermazioni vanno ovviamente vagliate e riscontrate. 

Il procuratore della Repubblica di Cremona, Roberto Di Martino ha commentato: "C'è la sensazione che ci siano grossi problemi in Serie A, che ci siano incontri truccati. Ripeto, si tratta di una sensazione che, senza riscontri, non è una prova. La nostra impressione è che in A le combine non siano fra i giocatori, ma fra le società".