Commenta per primo
Come al solito, Antonio Cassano non trattiene giudizi particolarmente taglienti e decisi. Lo scenario, anche questa volta, è l'ormai consueta diretta Instagram con Bobo Vieri, e l'ex fantasista di Sampdoria, Roma, Inter e Milan non risparmia nessuno nel corso del suo intervento.

"Mi chiedo come si possa pensare di riprendere allenamenti e campionati" attacca Cassano. "Sento parlare gente come Speranza e Spadafora, ma l’unico con cui sono d’accordo è Malagò. Lui sta tutelando sia lo sport sia la salute delle persone, senza andare mai oltre. È il numero uno. La Fiorentina ha tre positivi, la Sampdoria addirittura quattro e si trova in una condizione critica, il Torino uno".

Capitolo direttori sportivi e presidenti. Si parte dai ds, con Fantantonio piuttosto critico: "Di buoni ce ne sono tre o quattro. Ausilio, Sabatini, Rossi e Tare, gli altri aspettano lo stipendio sul comodino e hanno tutti sessant’anni. Il calcio va visto dal vivo. I presidenti? Lotito è un ottimo presidente, fa filare tutto liscio. Un altro che ammiro, pur non amando la Juventus, è Andrea Agnelli. Ha creato un impero facendo meglio di tutti, appare poche volte davanti alle telecamere e, quando lo fa, dice sempre cose giuste. Mi tolgo il cappello".

Chiusura dedicata all'attaccante che ha fatto le fortune recenti della Sampdoria: "Ma cosa sta facendo? Una roba impressionante. Deve continuare a giocare, con tutte queste pippe può giocare in Serie A fino a 40 anni" conclude Cassano.