Calciomercato.com

Liverpool ancora ko, il Real Madrid vola ai quarti. E Ancelotti dà appuntamento al Milan in finale

Liverpool ancora ko, il Real Madrid vola ai quarti. E Ancelotti dà appuntamento al Milan in finale

  • 83
Il Real Madrid vola ancora una volta ai quarti di finale di Champions League: 1-0 al Santiago Bernabeu contro il Liverpool nel ritorno degli ottavi, il solito Karim Benzema (33° gol nella fase a eliminazione diretta della massima competizione europea) regala un altro successo ai blancos dopo il 5-2 dell'andata ad Anfield. E Carlo Ancelotti, a fine partita, dà l'appuntamento al Milan: "Lo voglio in finale a Istanbul".

LA PARTITA - Klopp vuole giocarsela anche solo con l'1% di possibilità e manda in campo una formazione a trazione decisamente anteriore con Salah, Jota e Gakpo a supporto di Nunez. Ancelotti non vuole calare l'attenzione e schiera i titolarissimi, con Modric a centrocampo e Benzema a guidare il tridente con Vinicius e Valverde. Nunez prova a spaventare Courtois, ma le occasioni più pericolose sono del Real: al 14' Alisson è prodigioso sul colpo ravvicinato di Vinicius e sei minuti dopo è bravo a deviare sulla traversa la bordata di Camavinga. Due minuti più tardi il destro di Modric sibila di poco sopra la testa di Alisson. Courtois non vuole essere da meno e al 33' si oppone con un bel tuffo alla conclusione di Nunez, così come al 36' sul destro di Gakpo. Si va negli spogliatoi sullo 0-0, la ripresa si apre senza cambi ma con due occasioni per il Real: Valverde va di testa ma para Alisson. Klopp cambia, dentro Firmino ed Elliott per Nunez e Jota, ma è ancora Valverde a rendersi pericoloso: al 63' l'uruguaiano ci riprova di testa ma manda di poco sopra la traversa. Lo stesso fa con il destro Benzema al 69'. Il Liverpool si gioca un altro cambio con Oxlade-Chamberlain al posto di Milner. Al 79' cala definitivamente il sipario: palla al limite dell'area per Benzema, contrasto con un difensore e il rimpallo favorisce Vinicius che scivola a terra, da lì riesce con un guizzo ad anticipare Alisson in uscita e serve a Benzema il più comodo pallone per il gol. Nell'occasione il bomber francese tiene con il fiato sospeso i tifosi, accusando un problema alla gamba destra che lo costringe al cambio (dentro Rodrygo, mentre Ceballos sostituisce Modric). Tsimikas nega il raddoppio a Rodrygo nel recupero, con tanto di controllo di VAR per un possibile tocco con il braccio. Ma al Real Madrid va bene così: vittoria contro il Liverpool anche al ritorno, Ancelotti vola ai quarti di Champions e aspetta l'urna di Nyon.



 

Altre notizie