48
Un’investitura non di poco conto e un futuro tutto da scrivere. Le parole sono quelle di Cesare Prandelli a La Nazione su Federico Chiesa, gioiello della Fiorentina e della Nazionale. L’ex allenatore viola si è così espresso sul giocatore nell’intervista rilasciata: “Io, parlando di Federico, devo dire una cosa. Deve perseverare e lavorare in una direzione unica. Parlo di ruolo, del suo ruolo. Chiesa deve specializzarsi in quella che sente come la sua posizione tattica naturale. Se farà questo diventerà il giocatore più forte d’Europa”. Parole importantissime sul classe 1997 viola, che è stato schierato soprattutto nel ruolo di punta da Beppe Iachini, nel suo 3-5-2. Non da esterno a tutta fascia e neanche da ala, ma più vicino alla porta, accanto al centravanti: sono 4 i gol realizzati nelle ultime 7 di campionato. Una svolta tattica che ha sicuramente giovato a Chiesa in chiave presente, ma non è detto che in futuro sarà quello il suo ruolo. In Nazionale, Mancini lo utilizza da ala nel 4-3-3 e c’è chi lo vede meglio da esterno che da punta, come Antonio Conte.


INTER E JUVE - L’allenatore dell’Inter è un grande estimatore di Chiesa e ha fatto il suo nome alla dirigenza in diverse occasioni. Al momento Marotta e Ausilio mantengono riserbo sulla pista, ma a fari spenti proseguono i dialoghi con la Fiorentina per il futuro. L’Inter sogna il colpo Chiesa per il futuro, ma deve fare i conti con la concorrenza della Juventus, che la scorsa estate - prima dell’arrivo di Commisso - è stata vicina al giocatore e continua a monitorarlo con grande attenzione. L’Inter ci pensa già per la prossima stagione, la Juve più a lungo termine, consapevole che il rinnovo di Chiesa con la Fiorentina è sempre più vicino col passare delle settimane.

IL FUTURO - I dialoghi tra le parti proseguono costantemente, con la Fiorentina che vuole allungare di dodici mesi l’accordo con Chiesa (andrebbe in scadenza nel giugno del 2023). La società viola ha messo sul piatto cifre importanti: un contratto che partirebbe da 3,5 milioni arrivando a 4,5 milioni, più una serie di bonus che potrebbero portare il gioiello viola a guadagnare - già dalla prossima stagione, quanto se non più di Ribery - che porta a casa 4 milioni netti. Le parti stanno anche trattando per inserire una clausola rescissoria nel nuovo accordo, da circa 70 milioni di euro. I contatti vanno avanti, la posizione della Fiorentina è chiara: Commisso vuole trattenere Chiesa almeno per un’altra stagione. Fondamentale sarà la volontà del giocatore, con Inter e Juve sullo sfondo.