Commenta per primo
Non basta al Como l'ennesima grande prestazione casalinga per acciuffare la seconda vittoria stagionale: al gol di Ganz risponde De Luca ed è pareggio al "Sinigaglia". Primo tempo sonnolento e avaro di emozioni: l'unica palla gol della frazione capita al minuto 31 sui piedi di Giosa. Il capitano lariano, dopo aver stoppato di petto un preciso traversone di Bentivegna, calcia di sinistro dal limite esterno dell'area piccola, pallone che si spegne a lato di un soffio. Il secondo tempo si apre col botto: al minuto 51, clamorosa traversa di Rosina direttamente da calcio di punizione. Il pallone, calciato da posizione centrale, incoccia sulla parte alta del legno con Scuffet che probabilmente non ci sarebbe arrivato. Tre minuti dopo, il Como passa in vantaggio con merito: Ganz schiaccia di testa dal limite dell'area piccola un perfetto cross di Jakimovski e insacca alle spalle di un incolpevole Guarna. Al minuto 62, incredibile occasione fallita dal Como per raddoppiare: Jakimovski liberato solo davanti al portiere da una goffa scivolata di Sabelli calcia in curva ospite con tutto lo specchio della porta a disposizione. Pareggio del Bari che arriva alla prima azione manovrata costruita dagli ospiti. Al minuto 70, ottima combinazione sulla sinistra della squadra pugliese: cross basso di Di Noia, De Luca dall'altezza del calcio di rigore incoccia il pallone e con un sinistro tutt'altro che irresistibile trafigge Scuffet. Meno di dieci minuti dopo il Bari fallisce il sorpasso: De Luca e Maniero mancano da due passi l'appuntamento con il gol. Il perfetto assist di Boateng attraversa tutta l'area di rigore senza che nessun compagno riesca ad indirizzare il pallone verso la porta. L'ultimo sussulto della gara nell'azione successiva: Maniero appoggia in rete da un metro dopo un miracolo di Scuffet su tiro a botta sicura di Boateng, tutto vano perché l'attaccante si trovava in posizione irregolare al momento della conclusione.

COMO

L'allenatore del Como, Gianluca Festa: "Purtroppo non siamo riusciti a vincere nemmeno oggi. Ci dispiace perché abbiamo avuto delle clamorose occasioni e perché siamo riusciti a limitare il gioco del Bari. Abbiamo concesso poco ad una squadra con un grande potenziale offensivo. Con un mezzo tiro ci hanno fatto gol. Ho dovuto fare due cambi forzati perché alcuni giocatori avevano dato tutto non giocando da molto tempo. È stata una prestazione importante in situazione d'emergenza, tra squalificati e infortunati. Ogni domenica ci dovremo riconfermare a questo livello d'attenzione. I ragazzi hanno preso coscienza che possiamo fare bene".

Il centrocampista del Como, Nikola Jakimovski: "Oggi secondo me non è importante il cambio di modulo, oggi è importante che è cambiato tutto. Abbiamo giocato con grande motivazione e con grande cuore. Questa è la partita che dovremmo giocare sempre. Sull'occasione sbagliata ho pensato troppo prima di tirare".
BARI

L'allenatore del Bari, Davide Nicola: "Per noi è il settimo risultato utile e questo vuol dire che ormai abbiamo acquisito una certa continuità. Ogni partita in questo campionato nasconde difficoltà. Primo tempo bloccato, noi poco veloci a girare la palla, loro molto fisici e impegnati a chiudere gli spazi. Abbiamo anche rischiato di prendere il secondo gol, però dopo il nostro pareggio è stato il Como a preoccuparsi perché abbiamo provato a vincerla. Nel complesso, risultato giusto".

L'attaccante del Bari, Giuseppe De Luca: "Personalmente sono contento per il gol ma sono deluso dal risultato finale. Prendiamo questo punto sul Cagliari e da lunedì ripartiamo perché la prossima ad Ascoli sarà un'altra partita molto complicata".