Commenta per primo
Dopo sei partite senza successi il Perugia torna alla vittoria: 2-1 contro una Virtus Entella in grande forma. Partono forte i grifoni, e fin da subito schiacciano gli avversari nella propria metà campo. Gli sforzi della pressione biancorossa sono premiati al 12' con Falcinelli, che dopo uno scambio con Parigini lascia partire dal limite un bel sinistro che finisce a fil di palo, alle spalle del portiere Pelizzoli. Al 14' il Perugia ha la palla del raddoppio, ma Parigini non sfrutta il cross di Del Prete e da un metro dalla porta manda a lato. Ne approfitta allora l'Entella, che al 24' pareggia al primo tiro della partita: Battocchio intercetta un passaggio di Verre, corre verso l'area di rigore biancorossa e quando si trova davanti a Koprivec scarica per Sansovini, che a porta vuota deve solo appoggiare la palla in rete. I padroni di casa non si abbattono e al 33' tornano in vantaggio. Taddei recupera palla sulla sinistra e crossa in area rasoterra, Falcinelli fa il velo e la palla va nei piedi di Parigini, che riesce a girarsi e battere Pelizzoli sul primo palo: 2-1. I grifoni spingono, ma non riescono ad incrementare il vantaggio. Il primo tempo finisce senza altre reti. Nel secondo tempo il Perugia cala fisicamente, e questo rende la partita più combattuta. L'Entella cerca il pareggio, e al 54' ci va vicino con una conclusione da dentro l'area di Sansovini che finisce alta. La partita è vivace, le squadre giocano all'attacco, senza però creare occasioni veramente pericolose. Falcinelli da una parte e Mazzarani dall'altra non riescono a gonfiare la rete, e dopo 4' l'arbitro fischia la fine. Il Perugia interrompe la crisi e smorza le critiche di questa settimana con una prova convincente e soprattutto con i tre punti. La Virtus Entella nonostante la sconfitta esce a testa alta.
 
PERUGIA
 
Il tecnico del Perugia, Andrea Camplone: "Venivamo da un po' di partite sottotono, ma oggi siamo tornati ad esprimere il gioco e i ritmi del nostro inizio campionato, soprattutto nel primo tempo. Sono tre punti importanti, che vengono dopo una settimana di polemiche e dopo le parole del nostro presidente Santopadre, che sicuramente hanno un valore importante. Io ho sempre avuto fiducia in questa squadra, e anche nei giorni passati non ho mai avuto particolare preoccupazione. La Serie B è un campionato duro, e dobbiamo capire che bisogna sudare e lottare tutte le partite. Vedere i miei giocatori con i crampi a fine partita fa capire il sacrificio che fanno questi ragazzi. Sono contento per Falcinelli e Parigini che sono tornati al gol, speriamo si sblocchino definitivamente. Oggi ho messo un centrocampo dinamico, con Taddei, Fossati e Verre che ruotavano spesso e non davano punti di riferimento agli avversari. Ultimamente infatti eravamo diventati prevedibili nel gioco. Adesso avremo assenze importanti tra convocazioni nazionali, squalificati e infortunati. Ma avremo anche rientri importanti come Giacomazzi e Lanzafame. Quest'ultimo potrebbe anche esordire, ha voglia di giocare, di spaccare il mondo, sta lavorando molto bene. Andiamo avanti per questa strada".
 
VIRTUS ENTELLA
 
Il tecnico della Virtus Entella, Luca Prina: "Andiamo via con un po' di rammarico, nel secondo tempo siamo cresciuti molto e ci è mancato solo il gol. La squadra mi è piaciuta, ha reagito subito al primo gol del Perugia, e nella seconda frazione ha giocato meglio degli avversari. Ci stiamo abituando a questa categoria, che è difficile. Come neo-promossa abbiamo pagato un dazio pesante, nelle prime quattro partite avevamo fatto solo un punto. Siamo stati bravi a rimanere uniti, calmi, a lavorare, e adesso stiamo venendo fuori. Abbiamo anche molti giovani in squadra, oggi ha esordito Latour, abbiamo Lewandowski e tanti altri che stanno facendo benissimo. Abbiamo preso convinzione, la squadra sta bene, stiamo crescendo".