Commenta per primo
Un punto a testa per le due Virtus del campionato: al "Comunale" di Chiavari, un'Entella priva di otto infortunati impatta sullo 0-0 con un Lanciano all'ottavo risultato utile consecutivo. Partenza sprint dei frentani: al 2' Gatto al volo in area di rigore, Russo intercetta col braccio da distanza ravvicinata, Manganiello lascia correre. Replica ligure con una doppia occasione per Mazzarani: prima Andrade para in tuffo, dopo è la traversa a negargli la gioia del gol a due passi dalla porta spalancata. Il Lanciano si fa vivo al 31' con una girata di sinistro di Piccolo deviata in corner da Pelizzoli, pronto 14 minuti dopo sul tiro al volo di Monachello. Il primo sussulto di una ripresa ai limiti del soporifero arriva al 67', con una punizione di poco alta di Mammarella. Dopo tanti sbadigli, finale scoppiettante: all'87' Litteri cattura un pallone vagante, scarta l'uomo e tira, Andrade ribatte sull'accorrente Sansovini che al volo sparacchia alto. Un minuto dopo Monachello addomestica in area e prova il piazzato, Pelizzoli copre lo specchio e sigilla il risultato a reti bianche, il primo di questo campionato per il Lanciano.

VIRTUS ENTELLA

L'allenatore della Virtus Entella, Luca Prina: "Fare dei punti in Serie B va sempre bene. La nostra sfortuna è che i giocatori più in forma si sono infortunati. Cesar a Catania, oggi Costa Ferreira. Spero che la città lo capisca: questo è il campionato di Serie B. È un punto importante, oggi saremmo salvi. Abbiamo rischiato poco dopo una sconfitta pesante, la squadra ha mostrato una forte mentalità contro il Lanciano. Gli infortuni (nove con Costa Ferreira, ndr) ci mettono alle strette per quanto riguarda le scelte. Però andiamo avanti lo stesso. Ricette per ovviare ai problemi del sintetico, per ora, non ce ne sono. Noi siamo molto convinti di questa forza collettiva tra società, staff tecnico e squadra. Parliamo tutti lo stesso verbo e siamo consapevoli del valore di quello che stiamo facendo. Il 4-4-2 trasmette equilibrio e stabilità ai ragazzi, per ora andremo avanti così. Sansovini? Sta pagando lo sforzo iniziale dopo aver recuperato dall'infortunio. Ritroverà presto il gol che ha sbagliato oggi". 
ll difensore della Virtus Entella, Simone Iacoponi: "Ho giocato centrale dalle giovanili sino alla Primavera: è una posizione in cui mi trovo bene e non ho problemi a ricoprire. Per ora i risultati mi stanno dando ragione, ma penso che al ritorno degli infortunati recupererò la posizione di terzino. Oggi non ci siamo accontentati del risultato perché anche all'ultimo abbiamo avuto un'occasione importante con Sansovini. La stanchezza ha influito senza dubbio, specie pensando al recupero di martedì prossimo con la Ternana, le assenze no: chi è entrato ha dato un ottimo contributo per conquistare il punto di oggi. A incidere è il campo sintetico: un piccolo fastidio fisico qui viene accentuato al massimo. Consigli? Se non rifare il campo non saprei, ma non è compito mio dirlo. Venivamo da una sconfitta pesante, questo punto è molto importante per la salvezza. Le occasioni per vincere verranno presto". 

LANCIANO

L'allenatore del Lanciano, Roberto D'Aversa: "Ottima prestazione dei miei ragazzi sotto l'aspetto del carattere e della compattezza in un campo difficile come quello di Chiavari che ha mietuto vittime illustri come Carpi e Frosinone. Il sintetico e i palloni sgonfi ci hanno un po' influenzato, insieme alla naturale stanchezza per la terza partita in una settimana. Le assenze? Non mi condizionano perché ogni giocatore che subentra dà sempre il massimo. Oggi abbiamo avuto meno occasioni delle altre partite, ma il risultato è più che giusto. L'Entella voleva riscattarsi dopo un 5-1 che non ha rispecchiato la prestazione pur meritevole e oggi ha sfruttato il fattore campo. Noi stiamo facendo molto di più delle nostre aspettative, ma l'obiettivo rimane preservare la categoria. Alcune squadre sotto di noi hanno una posizione che non compete loro: quando torneranno in auge, il nostro discorso della salvezza dovrà essere già concluso”.