276
Il coronavirus è una pandemia. Calciomercato.com segue tutti i principali aggiornamenti di giornata in tempo reale. 

23.00 Positivo al coronavirus Harvey Weinstein: l'ex produttore è recluso nel Walden Correctional Center di Alden, cittadina vicino a Buffalo, per scontare una condanna fino a 23 anni di prigione; come riferito dalla Niagara Gazette, Weinstein è stato messo in isolamento.​​

22.30 Intervenuto a 'Che Tempo Che Fa' su Rai 2, il sindaco di Milano Giuseppe Sala parla dell'emergenza coronavirus e ammette un errore: "Il 27 febbraio il video #Milanononsiferma impazzava. L'ho rilanciato anche io: probabilmente ho sbagliato ma nessuno aveva capito la virulenza del virus, e in quel momento lo spirito era quello​". LEGGI QUI TUTTE LE DICHIARAZIONI

21.45 Arrivano i rinforzi da Cuba per la lotta al coronavirus: è atterrata in Italia la delegazione di 37 medici e 15 infermieri proveniente da L'Avana, ora è diretta all'Ospedale di Crema per supportare le attività legate all'emergenza Covid-19.

20.20 - Come si apprende da numerose agenzie di stampa, il presidente del Consiglio dei Ministri italiano, Giuseppe Conte, ha da poco apposto la sua firma sul nuovo DPCM, che andrà soprattutto a regolare un'ulteriore restrizione delle attività aperte.​

20.00 - La CNN, riprendendo i dati ufficiali del servizio sanitario statunitense, informa che il contagio di Coronavirus negli Stati Uniti procede: il totale dei positivi negli USA è attualmente di 29.235,il terzo paese al mondo subito dietro a Cina e Italia, con più positivi adesso rispetto alla Spagna.​

19.55 - Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia, nel comunicare i dati odierni ha aggiunto: "In Lombardia si è dimezzata la crescita dei casi di coronavirus: domenica i contagi sono aumentati di 1.691 unità, rispetto ai 3.251 di sabato".​

18.40 - Angela Merkel, Cancelliera tedesca, è in quarantena dopo un incontro con medico positivo.

18.30 - Rallentamento del trend in Lombardia dove i decessi per il coronavirus sono arrivati a quota 3.456, con un aumento in ventiquattr'ore di 361 casi (ieri il balzo era stato di 546 morti), mentre i contagiati sono diventati 27.206 con un incremento di 1.691 (+3251 ieri). I ricoverati sono 9.439, con un aumento di 1.181, e 1.142 le persone ricoverate in terapia intensiva. "I dati oggi sono un po' in chiaroscuro, ma oggi c'e' piu' chiaro. Non possiamo cantare vittoria, pero', dati vanno visti in un arco temporale piu' ampio", ha detto l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera, nel corso di un video su Facebook per fare il punto quotidiano sull'emergenza. "Vogliamo continuare a resistere e a dare la possibilita' di cura a tutti", ha aggiunto. In calo anche i contagi in provincia di Bergamo e Brescia: a Bergamo sono in totale 6.216 i positivi, 347 più di ieri (+715 il giorno precedente. In rallentamento anche Brescia: 5.317 i malati, 289 in più (+380). "Sono dati che ci fanno ben sperare - dice Gallera - ma bisogna aspettare martedì per vedere se saranno confermati e per parlare di controtendenza"​

18.15 Franco Locatelli (Css): "Dato in lieve deflessione. No facili entusiasmi o sopravvalutare tendenza, ma è un segnale che cogliamo perché arriva alla distanza temporale alla quale ci aspettiamo di vedere segni tangibili delle misure di contenimento intraprese. Siamo arrivati al massimo delle misure di prevenzione del contagio in termini di attività sociali e lavorative. Ora importante sottolineare meccanismo del contagio interfamiliare, altro grande motore. Fondamentale quanto più possibile contenimento dei positivi. Facciamo appello al senso di responsabilità di tutti i familiari dei concittadini positivi perché limitino i contatti esterni per interrompere la catena di trasmissione. Ci siamo detti che gli over 70 passano il prezzo più alto. Gli anziani sono un patrimonio di questo Paese, la nostra radice storica. Vanno tutelati: evitare che escano e se sono in casa di riposo o Rsa evitare le visite".​

18.10 Nella consueta conferenza dalla sala stampa della Protezione civile, Angelo Borrelli fornisce il bollettino di giornata: 3.957 nuovi contagi, 651 decessi in più, 152 nuovi ricoveri in terapia intensiva e 952 guariti. Numeri inferiori rispetto a ieri (4.821 contati, 693 vittime). Il conto totale aggiornato dunque è di: 46.638  contagi, 5.476 decessi, 3.009 in terapia intensiva e 7.024 guariti.

18.05 12 casi positivi al coronavirus nella Protezione civile.

18.00 Positivo al Covid-19 Placido Domingo, lo annuncia lo stesso cantante lirico sulla propria pagina Facebook.

16.40Il Corriere della Sera anticipa il contenuto di una nuova ordinanza emessa dai Ministeri dell'Interno e della Salute per contrastare la diffusione del coronavirus. Sarà proibito alle persone fisiche di spostarsi in comuni diversi da quelli nei quali si trovano attualmente, salvo che per "comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o salute". Queste indicazioni saranno valide da oggi fino a un nuovo decreto della Presidenza del Consiglio.

Queste misure, varate soprattutto per impedire nuovi spostamenti di cittadini dal Nord al Sud, riguarderanno sia il trasporto pubblico che privato e prevedono il presidio delle stazioni da parte delle forze dell'ordine.​
15.15 - Domenico Arcuri, commissario straordinario per l'emergenza coronavirus, è intervenuto nel programma di Rai 3 "Mezz'ora in più": "Siamo in guerra, io devo trovare le munizioni e fare sì che questo Paese la vinca prima e meglio degli altri. Ci servono 90 milioni di mascherine al mese, un numero straordinario, ma abbiamo attivato tutti i canali per riuscirci. Fino a 5 giorni fa abbiamo distribuito 480 ventilatori per la terapia intensiva. Solo oggi ne distribuiremo circa 150, il 30% di quanti sono stati distribuiti finora. Dalla prossima settimana ne distribuiremo quantità ancora più importanti. Da lunedì o, al più tardi, da martedì, tutte le regioni avranno le dotazioni di mascherine per gli operatori sanitari e i malati, a partire dalla settimana successiva contiamo di essere in grado di fornire dispositivi di protezione a tutti i cittadini che ne avranno bisogno”. 

14.13 Secondo quanto riferisce l'Ansa, ieri sono stati ben 208.053 i controlli della polizia. Di queste persone, 11.068 sono state denunciate. ​

13.45 - Anche in Australia è stretta sulle misure per contrastare la diffusione del coronavirus: da domani chiusi pub, ristoranti, club, cinema, casinò e luoghi di culto. Lo ha comunicato il primo ministro Scott Morrison dopo una riunione del suo governo. Restano aperti i supermercati e attive le consegne a domicilio. Non è stata invece disposta la chiusura delle scuole a livello nazionale ma alcuni stati sono intenzionati a farlo.

13.25 - Guido Bertolaso, consulente del Governatore della Lombardia Attilio Fontana, ha presentato in una diretta su Facebook il prossimo ospedale costruito nell'area di Fiera Milano che ospiterà i pazienti più gravi colpiti dal coronavirus: "Le maestranze sono già all’opera, si lavora 24 ore su 24, giorno e notte, ventre a terra. Le attrezzature le stiamo reperendo in giro per il mondo. È un grande gioco di squadra che sta funzionando e che ci fa dire che, entro la fine della prossima settimana, siamo ottimisti nell’immaginare l’apertura dei primi quattro moduli di questo grande centro di rianimazione. La gestione verrà affidata a una équipe di rianimatori di primo livello ma «serve anche la partecipazione di tutti i medici e gli infermieri che sono disponibili nel nostro Paese e anche di quei nostri colleghi italiani che vivono, studiano e lavorano all’estero".

12.50 - Il sindaco di Milano Beppe Sala su Twitter ha risposto a chi chiede la chiusura della città: "Rendiamoci però conto che il passo successivo sarebbe la chiusura totale. E ai tanti che ancora scrivono sui social “Chiudiamo tutto” dico: ma vi immaginate che cosa questo potrebbe significare per la nostra quotidianità?".


11.58 - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha scritto una lettera all'omologo tedesco Frank-Walter Steinemeir per parlare dell'emergenza coronavirus: "Qui, in numerosi territori, con tante vittime, viene decimata la generazione più anziana, composta da persone che costituiscono per i più giovani punto di riferimento non soltanto negli affetti ma anche nella vita quotidiana".

11.55 - Sono state 7923 le persone che hanno aderito all’appello per una task force di 300 medici che aiuteranno gli ospedali più colpiti dall’emergenza coronavirus.  I primi medici potrebbero essere operativi già domani, in Lombardia e a Piacenza.

11.52 - Le forze aerospaziali russe hanno completato la formazione del contingente necessario per trasportare in Italia otto brigate mobili di medici militari, veicoli speciali per la disinfezione e altre attrezzature mediche, così come annunciato dal presidente russo Vladimir Putin al premier Giuseppe Conte. Lo riporta il ministero della Difesa russo in una nota. 

11.50 - Sono 73 i pazienti dimessi questa mattina dallo Spallanzani. Rimangono ricoverati 219 positivi, 22 con supporto respiratorio

11.45 - Attraverso i propri canali social, il sindaco di Milano Beppe Sala ha annunciato che metterà a disposizione delle autorità sanitarie l'Hotel Michelangelo, situato nelle vicinanze della Stazione Centrale. La struttura sarà utilizzata per la gestione delle quarantene.

11.15 - Anche il governo spagnolo presieduto da Pedro Sanchez ha varato nuove norme, ancora più restrittive, per contenere la diffusione del coronavirus. Il blocco totale, inizialmente varato fino al prossimo 28 marzo, è stato prolungato per altri 15 giorni. In Spagna, ad oggi, sono stati registrati 24.926 contagi e 1326 morti.

11.00 - Tra le situazioni che destano maggiore preoccupazione in Italia, c'è quello della città di Milano
. Soprattutto nei comuni limitrofi - nello specifico tra Sesto San Giovanni, Bresso e Cologno Monzese - nella giornata di sabato sono stati registrati 868 nuovi casi, per un totale di 4672.

Sono quasi 450 le denunce delle forze dell’ordine nella sola giornata di ieri a Milano, nel corso dei controlli per il contenimento dei contagi da coronavirus. Secondo i dati resi noti dalla prefettura le persone controllate sono state 7246 e 433 le denunce. 

10.50 - Anche la Calabria ha optato per il blocco totale all'interno del suo territorio, a partire dalla mezzanotte di ieri: "Si potrà entrare o uscire dalla Calabria solo per spostamenti derivanti da comprovate esigenze lavorative legate all’offerta di servizi essenziali oppure per gravi motivi di salute. Ai trasgressori, alla luce della potenziale esposizione al contagio, si applica la misura immediata della quarantena obbligatoria per 14 giorni".


10.40 - Mentre il coronavirus prosegue la sua diffusione in giro per il mondo - registrati i primi casi nella Striscia di Gaza, i primi decessi in Romania, Cipro e in Colombia - arrivano i numeri sempre più allarmanti anche dal Regno Unito: la John Hopkin University riferisce che i contagiati sono saliti a quota 5.067, i decessi a 233.