160
Liberi entro le 20 di ieri e dalle 20.01 di nuovo sul mercato. Una nuova sessione per i club italiani ha preso il via ufficialmente un secondo dopo la chiusura della ormai celebre porta del mercato. Stiamo parlando del lungo elenco di quei giocatori che non hanno trovato squadra o che, prima del gong finale, hanno scelto di rescindere il proprio accordo in essere per tenersi aperta una porta sul futuro prossimo. Stiamo parlando di tutti quei giocatori che sono svincolati, ma che possono ancora sperare di trovare squadra e completare rose e organici rimasti incompleti.

CHE NOMI! - In un mercato dove abbiamo visto tanti giocatori accasarsi in nuovi club a parametro zero (i casi Calhanoglu e Donnarumma sono sotto gli occhi di tutti in Serie A, ma anche Messi, Depay e Sergio Ramos non sono da meno all'estero) sono in realtà rimasti a disposizione tanti giocatori dal palmares ricco ed importante come Jerome Boateng, libero dopo la fine della sua avventura al Bayern Monaco, ma vicinissimo al Lione, o come David Luiz, in cerca dopo la fine dell'avventura con l'Arsenal. Prima della fine del mercato, invece è arrivata la scelta quasi a sorpresa di Serge Aurier (trattato dal Barcellona, ma offerto anche al Genoa) di svincolarsi dal Tottenham e di Radamel Falcao dal Galatasaray (un tentativo per lui è stato fatto dal Venezia). 


TOP DA SERIE A - Colpi importanti posso uscire anche da giocatori che hanno lasciato i club di Serie A come Nicola N'Koulou, libero dopo la fine del contratto col Torino, ma anche Franck Ribery liberato a giugno dalla Fiorentina e vicino al Verona e Fernando Llorente che dopo l'Udinese si è offerto all'Inter come vice-Dzeko. Oppure Gaston Ramirez cercato a lungo dal Torino dopo l'addio alla Sampdoria. Idee, possibilità, colpi. Il mercato degli svincolati ha già preso il via.