70
Paulo Dybala non pensa al mercato e non sta pensando di poter o meglio dover lasciare la Juventus. Non per ora perlomeno, dato che le vie del mercato sono infinite, ma i messaggi che la Joya sta mandando al direttore sportivo Fabio Paratici sono chiari e netti.

L'ESULTANZA E IL RELAX - Prima c'è stata l'esultanza polemica di ieri, dopo il gol segnato (giocando da falso nove, ma senza Ronaldo in campo) alla Triestina, in cui dopo essersi battuto la mano sul cuore ha tirato su e mostrato a tutti la maglia bianconera con il 10 sulle spalle. Poi oggi, quando voci dalla Francia lo volevano pronto a trattare con il Paris Saint Germain, ha postato il video della sua giornata di relax in barca sorridente e spensierato. 

LA JUVE DEVE CEDERE - Dybala insomma è stato chiaro e non avrebbe potuto esserlo più di così. Non vuole lasciare Torino nonostante il club bianconero sia alla ricerca di introiti importanti dalle cessioni. Sì perché cedere Dybala rappresenterebbe, in un colpo solo, la grande salvezza del bilancio della Juventus. Per questo Paratici ha provato a piazzarlo prima al Manchester United e poi al Tottenham e per questo sta valutando anche, seppur come ultima spiaggia, l'idea di inserirlo con l'Inter nell'affare Icardi. Un'ipotesi che, oggi più che mai, appare sempre più lontana e Dybala ride...

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 #finoallafine

Un post condiviso da Paulo Dybala (@paulodybala) in data: