14
Evidentemente avevamo visto giusto. Noi di Calciomercato.com siamo stati i primi a segnalare la stranezza della formula con cui è avvenuta la cessione dei diritti economici di Francisco António Machado Mota de Castro Trincão dallo Sporting Braga al Barcellona, concluso durante la finestra invernale 2020 del mercato dei trasferimenti. Trovammo bizzarro il meccanismo dei bonus a beneficio dell'agente (nella fattispecie, la Gestifute di Jorge Mendes) di cui si parla nel comunicato inviato dallo Sporting Braga alla Comissão do Mercado dos Valores Mobiliários (CMVM, la Consob portoghese) e sollecitammo la Fifa a fare chiarezza. E pare che la Fifa ci abbia dato retta. Le indiscrezioni che abbiamo raccolto parlano di una segnalazione da parte del Transfer Matching System (TMS), il sistema di controllo con cui la federazione mondiale passa al vaglio tutti i trasferimenti internazionali di calciatori per verificare che non vi sia un ruolo di terze parti. Per questo motivo abbiamo chiesto, nelle scorse settimane, informazioni via mail allo Sporting Braga. Anche per sapere se per caso vi sia stato un procedimento presso il Disciplinary Committee della Fifa. Abbiamo accompagnato questa richiesta con alcuni tweet indirizzati all'account ufficiale del club minhoto. Ma purtroppo non abbiamo ottenuto risposta. Siamo però venuti in possesso del documento sottoscritto dalla società arsenalista e Gestifute, con cui viene conferito all'agenzia di Jorge Mendes il mandato a cedere Trincão. Dunque possiamo raccontarne in esclusiva i dettagli e mostrarne alcuni stralci.



Un contratto a scaglioni – C'è un primo aspetto da chiarire, rispetto al quale per onestà intellettuale dobbiamo fare ammenda: quello relativo ai bonus da versare all'agente. Nell'articolo che abbiamo pubblicato lo scorso gennaio avevamo interpretato quei bonus dando per scontato che essi fossero legati al rendimento del calciatore nel corso della sua militanza al Barcellona. E del resto, a nostra parziale discolpa, va detto che il comunicato inviato dallo Sporting Braga alla CMVM in data 31 gennaio 2020 non esplicita quali siano gli obiettivi cui collegare i bonus. In questo senso la lettura del documento che vi illustriamo in esclusiva è chiarificatrice: i bonus riguardano non già il rendimento del calciatore, ma una serie successiva di livelli di introito generati per lo Sporting Braga dalla cessione di Trincão. Quello fra il Braga e Gestifute è un contratto a scaglioni, che assegna all'agenzia una quota fissa e a partire da lì una serie di premi successivi legati a successivi scaglioni del valore di cessione. Per intenderci, si tratta di una formula che ricalca l'accordo sottoscritto a suo tempo fra la Juventus e Mino Raiola per la cessione di Paul Pogba al Manchester United: una cifra-base di cessione con relativa commissione all'agente, e poi una serie successiva di cifre di cessione a crescere con bonus all'agente per ogni livello successivo e sommatoria dei bonus crescenti. Questo meccanismo lo troviamo illustrato nel testo dell'accordo stipulato il 22 novembre 2019 fra Sporting Braga e Gestifute, nel quale viene stabilito quanto segue:

1) Si parte da una valutazione-base di 15 milioni di euro, contenuta nel punto numero 2 dell'accordo, da cui deriva per Jorge Mendes una commissione da 1,5 milioni di euro, cioè il 10%;
2) Da lì parte la sequenza dei success fee con lo scaglione dei 18 milioni di euro, che comporta per Mendes e Gestifute una commissione da 1,25 milioni di euro “oltre alla contropartita prevista al punto 2” ;
3) Il successivo livello tocca i 21 milioni di euro, e in corrispondenza di questo gradino il premio per Gestifute è fissato a 1,25 milioni di euro oltre alla contropartita prevista al punto 2 e al bonus precedente;
4) L'ulteriore tappa riguarda il gradino dei 24 milioni di euro, che frutta a Jorge Mendes 2 milioni di euro più la contropartita fissata al punto 2 e i due bonus precedenti;
3) Infine c'è lo scaglione che fissa la soglia a “almeno” 28,5 milioni di euro e permette all'intermediario di intascare altri 2 milioni di euro oltre alla contropartita prevista dal punto 2 e i tre bonus precedenti.

In coda a questa lista di cifre e premi successivi troviamo la precisazione su quanto l'intermediario arrivi a percepire sommando i diversi bonus di success fee: 7,5 milioni di euro. E poiché Trincão verrà ceduto per 30,94 milioni di euro, ecco che la commissione a beneficio di Gestifute toccherebbe il 24,24% del totale. Una quota estremamente generosa, per essere una commissione sull'intermediazione.

Errata corrige – Il documento potrebbe chiudersi qui, con le firme in calce apposte dalle parti che vedono spiccare quel geroglifico vergato dal rappresentante di Gestifute (mai visto un ghirigoro del genere tracciato come firma su un documento con valore legale).



Invece in data 29 gennaio 2020, cioè in prossimità del perfezionamento della trattativa che porta Trincão al Barcellona, viene stilata una postilla per correggere alcuni termini dell'accordo. Esso rimaneggia l'entità del bonus legato all'ultimo scaglione, abbassandolo da 2 a 1,5 milioni di euro, e in conseguenza di ciò il totale della commissione incassata da Jorge Mendes scende da 7,5 a 7 milioni di euro. Il super-agente portoghese vede così la propria commissione scendere a “soltanto” il 22,6% rispetto all'ammontare della transazione. Seguono le firme e nuovamente il ghirigoro del rappresentante di Gestifute.



Va ricordato che, di Francisco Trincão, Jorge Mendes non è l'agente. Il calciatore è gestito dalla Team of Future di Bruno Carvalho. Ma nei mesi scorsi il calciatore ha affidato i propri diritti d'immagine a Polaris Sport, la branca di Gestifute specializzata in marketing e comunicazione. Chi conosce il senso di certe mosse dà per sicuro che questo passo sia soltanto la premessa per transitare alla scuderia Gestifute, dopo che il mandato di rappresentanza firmato dal calciatore con Team of Future sarà scaduto. Se ciò avverrà, lo sapremo fra qualche mese. Intanto rimangono i termini dell'accordo fra Sporting Braga e Gestifute, due soggetti sempre vicinissimi. E chissà se adesso il club arsenalista vorrà rispondere alla nostra mail.
@pippoevai