Le difficoltà non sono poche ma il Genoa ci proverà lo stesso. Confidando magari negli ottimi rapporti in essere con la Juventus.

In attesa di salutare Kris Piatek, ormai sempre più indirizzato verso il Milan, il Grifone si guarda attorno alla ricerca di un nuovo centravanti. Le condizioni fisiche sempre precarie di Andrea Favilli, candidato numero uno a sostituire il polacco, consigliano alla dirigenza rossoblù di affiancargli un'altra prima punta, in grado di sostituirlo in caso di nuovi infortuni.

Tra i vari candidati sondati dal club ligure uno dei più appetibili è il bianconero Moise Kean, elemento che Preziosi chiederebbe in prestito semestrale ai campioni d'Italia.

Ma al di là della volontà juventina ribadita più volte di non voler cedere il ragazzo neppure temporaneamente, a destare perplessità dalle parti di Vinovo e soprattutto il ruolo da comprimario che il classe 2000 avrebbe in rossoblù. Il timore di Paratici e soci è quello che Kean possa fare più panchina al Genoa che non alla Juve, vanificando in pratica gli effetti positivi di un suo spostamento in prestito.