2
Il continuo cincischiare di Torino e Fiorentina riguardo all'ipotesi di accapparrarsi le prestazioni di Giovanni Simeone potrebbe alla fine costare caro ad entrambi i club.

Da mesi sulle tracce del centravanti del Genoa, sia granata che viola, nonostante alcune proposte ufficiali presentate alla dirigenza rossoblù, non sono ancora riuscite a mettere sotto contratto il talentuoso 22enne argentino. 

Ferme ormai da diverse settimane sulle proprie offerte, 20 milioni più bonus quella avanzata dalla Fiorentina, 15 più il cartellino di Lukic la proposta del Torino, i due club rischiano ora di venir superati da un terzo incomodo.

Nelle ultime ore il Tottenham si è mostrato fortemente interessato al Cholito, e di certo non avrebbe molti problemi nel superare le offerte di toscani e piemontesi, accontentando del tutto le pretese di Enrico Preziosi, secondo cui il giusto valore del puntero di Buenos Aires è di 25 milioni di euro.

La destinazione londinese sarebbe inoltre particolarmente gradita a Simeone che, oltre a trovare un allenatore argentino, Mauricio Pochettino, avrebbe anche la possibilità di confrontarsi con la Champions League.

Secondo quando trapela dai media d'Oltremanica, inoltre, gli Spurs potrebbero richiedere che nel pacchetto rossoblù venga inserito anche Diego Laxalt, altro oggetto pregiato della rosa genoana.