Commenta per primo

La partita contro la Juventus a Firenze - lo ha ricordato ieri anche Cesare Prandelli - non sarà mai un match qualsiasi. In città ormai non si parla d'altro. "Se mi chiedete un pronostico rispondo come ha fatto ieri Prandelli, cioè che con il cuore vincerà la squadra viola - dichiara, contattato da Calciomercato.com, l'ex giocatore Kurt Hamrin, secondo storico bomber della storia gigliata dietro Gabriel Omar Batistuta  -. Non è impossibile vincere a Torino perchè, messo in evidenza come la squadra bianconera sia fra le più in forma, anche quella di Mihajlovic sta dando finalmente ottimi segnali. Senza Ibrahimovic, già sabato scorso a Milano, non so come sarebbe finita. Faccio il nome di Gilardino, che ha fatto uno splendido gol contro il Cesena e ha servito un assist perfetto a Ljajic proprio contro il Milan. Sabato prossimo contro la Juventus sono sicuro che sarà la sua partita. Campioni del genere si esaltano in battaglie di alto livello, e mi vengono in mente le zampate decisive contro il Liverpool l'anno scorso o il Lione due anni fa, in Champions League'.

'Alla Fiorentina serve solo maggior fortuna e un colpo da tre punti, che contro la Juventus avrebbe valore doppio, vista la rivalità che c'è con il club bianconero - ha concluso il 76enne di Stoccolma -. Mi piace molto D'Agostino e ho capito quanto sia fondamentale per Mihajlovic, anche se mi aspetto pure il salto di qualità dagli altri campioni della Fiorentina, e quindi dico soprattutto Vargas. Mutu? Potrebbe fare la differenza anche a partita in corso, ma serve un match perfetto da parte della difesa, senza la minima sbavatura, perchè a Torino la Juventus si esalta, ed ora la squadra di Del Neri ha acquisito rabbia agonistica e grinta. Temo molto Felipe Melo, che è tornato quello dei tempi di Firenze ed avrà un po' il dente avvelenato'.