130
Domani lo troverà di fronte da avversario, la prossima stagione potrebbe averlo in rosa. ​Houssem Aouar sfiderà con il Lione la Juventus, nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, della Juve potrebbe essere uno dei rinforzi estivi. Ancora non c'è una trattativa ufficiale ma il centrocampista classe 1998, da tempo, è sul taccuino di Paratici. La novità di queste settimane è rappresentata dalla disponibilità del presidente dell'OL Jean-Michel Aulas a cederlo, ad ascoltare offerte, un'apertura che cambia gli scenari. Con la Ligue 1 che ha chiuso in anticipo e con la mancata qualificazione alla prossima Champions League serve fare cassa, la partenza del ragazzo cresciuto nel settore giovanile può aiutare a sistemare i conti.

VALUTAZIONE - Il problema principale è rappresentato dal prezzo, il Lione per lasciare partire Aouar, in scadenza nel 2023, vuole 70 milioni di euro, una cifra che nessuno dalle parti della Continassa vuole spendere. Un ostacolo che rende difficile ma non chiude ogni discorso: i rapporti tra i club sono ottimi, non è da escludere che si possa arrivare a una soluzione con l'inserimento di contropartite gradite ai francesi, come Matuidi e Demiral, già richiesti in passato da Juninho Pernambucano, il direttore sportivo dell'OL. 
SCENARI - La Juve per ora è in stand by, studia la strategia. Il mercato non è ancora iniziato, ci sono tempi e margini per aprire una trattativa. Sa che dall'addio di un paio di big, Higuain e Douglas Costa su tutti, possono arrivare soldi da reinvestire sul mercato, è consapevole che con il campionato francese fermo da marzo è difficile pensare che la valutazione di 70 milioni di euro non scenda. Domani Aouar sarà solo un avversario, in futuro chissà.