Calciomercato.com

  • Inter, Bastoni è un tesoro: terzo assist di fila, quanto vale sul mercato

    Inter, Bastoni è un tesoro: terzo assist di fila, quanto vale sul mercato

    • Cristian Giudici
    Alessandro Bastoni è un difensore, ma gli piace attaccare. Vedere per credere le ultime tre partite dell'Inter in campionato, in cui il numero 95 nerazzurro ha servito altrettanti assist: per Bisseck a Bologna, per Darmian col Napoli e per Dimarco contro l'Empoli. Tutti gol che hanno sbloccato il risultato, portando 7 punti in classifica. Lunedì sera a San Siro Bastoni ha anche sfiorato il gol, colpendo un palo. Sempre con il suo piede forte, un sinistro educatissimo. 

    IL CAMBIO - Simone Inzaghi lo ha sostituito al 77' con Denzel Dumfries, poi autore dell'assist per il raddoppio segnato da Alexis Sanchez. Come capitan Lautaro Martinez, anche Bastoni è uscito dal campo un po' arrabbiato, ma poi ha accettato il cambio deciso dall'allenatore: "Mi ha detto che se non vado più sull'uno-due, vuol dire che sono staco e mi deve togliere". La verità è che questa Inter diverte e si diverte, quindi nessuno vorrebbe uscire. 

    LA STORIA - Classe 1999, Bastoni compirà 25 anni tra 10 giorni il prossimo 13 aprile. L'Inter lo ha acquistato per 31 milioni di euro nel 2017, lasciandolo in prestito all'Atalanta per poi girarlo con la stessa formula al Parma. Nell'estate del 2019 arriva il trasferimento a Milano, convinto da Conte, che lo lancia titolare come "braccetto" di sinistra nella difesa a tre. Da allora Bastoni ha raccolto 196 presenze in maglia nerazzurra con 4 gol e 17 assist in cinque stagioni. 

    SUL MERCATO - Sotto contratto fino a giugno 2028, ha un ingaggio da 5,5 milioni di euro netti all'anno. Oggi all'Inter guadagnano più di lui soltanto Calhanoglu, Lautaro e Thuram. Nel frattempo la sua valutazione sul mercato è salita a 70 milioni di euro (dati transfermarkt): Bastoni è il secondo calciatore italiano più costoso dietro a Barella (75 milioni) e il quarto difensore centrale al mondo dietro a Saliba dell'Arsenal (80 milioni), Ruben Dias (80 milioni) e Gvardiol (75 milioni) del Manchester City. Il podio è tutto in Premier League, dove negli ultimi anni diversi club hanno provato a sondare il terreno per Bastoni. Il quale però non ha mai voluto lasciare l'Inter, anche quando (nell'estate del 2022) Antonio Conte aveva cercato di portarlo al Tottenham. 
     

    Commenti

    (196)

    Scrivi il tuo commento

    carmine inter
    carmine inter

    Scommettiamo che se si fosse chiamato BASTONI" VALEVA IL DOPPIO?

    • 1
    • 1

    Altre Notizie