170
"Il mio lavoro alla Roma è più difficile di quello di Inzaghi all'Inter, una squadra che gioca a occhi chiusi. Con l'addio di Cristiano Ronaldo alla Juve cambia la corsa per lo scudetto? Questa è una domanda per Simone Inzaghi". Firmato: José Mourinho. Lo Special One fa un ragionamento condivisibile almeno in parte, ma non è mai facile prendere il posto di un allenatore vincente. Basti pensare al 2010, quando l'Inter post-Triplete giocava a occhi chiusi, ma Benitez fallì dopo Mourinho... Il quale sembra invidiare Inzaghi, forse perché sarebbe voluto tornare a Milano?

E poi chissà, magari vedendo le prime due partite di campionato pure Antonio Conte, che quando non ha una panchina è come un leone in gabbia, sarà un po' invidioso nel vedere il suo successore continuare il suo lavoro... Con questa rosa avrebbe potuto lottare per confermarsi campione d'Italia e passare alla storia come l'allenatore della seconda stella. 

Intanto il sorteggio di Champions League lascia una sensazione di déjà vu. L'Inter ritrova Real Madrid e Shakhtar Donetsk nel girone, con la sorpresa Sheriff al posto del Borussia Monchengladbach rispetto all'anno scorso. Quando i nerazzurri arrivarono ultimi, uscendo dall'Europa. Allora l'Inter partiva dalla terza fascia, invece stavolta era in prima. 

Segui tutte le partite di Serie A TIM dell'Inter su DAZN. 29.99 euro/mese. Attiva ora.
Non si può dire che Simone Inzaghi sia stato più fortunato di Antonio Conte. E' vero che i moldavi, nonostante abbiano eliminato nelle qualificazioni squadre più quotate come Stella Rossa e Dinamo Zagabria, sono meno insidiosi dei tedeschi. Ma è altrettanto vero che il mercato estivo ha indebolito l'Inter, privata di due assi come Hakimi e Lukaku. 

Inoltre anche Real e Shakhar hanno cambiato allenatore, affidandosi a due tecnici italiani (Ancelotti e De Zerbi) che conoscono molto bene i nerazzurri. Senza dimenticare un altro "piccolo" particolare: il presidente Florentino Perez è al lavoro per centrare il colpo Mbappé... In ogni caso l'Inter e Inzaghi hanno tutte le carte in regola per qualificarsi agli ottavi di finale, un traguardo che manca dal lontano 2012: praticamente dieci anni fa. 

Segui tutte le partite di Serie A TIM dell'Inter su DAZN. 29.99 euro/mese. Attiva ora.