170
"Salutate la capolista!". Il pubblico numero 1 in Italia celebra la squadra prima in Serie A. L'Inter batte la Spal a San Siro e sorpassa in testa alla classifica la Juventus, frenata sul pareggio in casa dal Sassuolo. Decide la doppietta del solito Lautaro Martinez, che forma un'affiatatissima coppia d'attacco con Lukaku. Già 24 gol in due: 11 il belga e 13 il Toro argentino, a segno dieci volte nella prima mezzora. I nerazzurri non avevano due calciatori con almeno 8 reti realizzate nelle prime 14 giornate di campionato dalla stagione 2001/2002, quella chiusa tragicamente il 5 maggio con lo scudetto regalato ai bianconeri di Antonio Conte... 

Proprio l'ex ct dell'Italia ha conquistato subito i suoi nuovi tifosi ed è già entrato nella storia dell'Inter grazie alla miglior partenza di sempre in campionato: 37 punti in 14 giornate frutto di 12 vittorie, un pareggio e una sconfitta con una media punti di 2,64 a partita. Nei 5 principali tornei del vecchio continente solo i campioni d'Europa in carica del Liverpool stanno facendo meglio con 40 punti in 14 turni e una media di 2,86 a gara. Seguono a ruota il Paris Saint-Germain di Icardi (33 punti in 14 giornate con una media di 2,36 punti a partita), Barcellona e Real Madrid (31 punti in 14 turni con una media di 2,21 punti a gara), Borussia Monchengladbach (28 punti in 13 giornate con una media di 2,15 punti a partita). 

Ora viene il bello e il difficile. Come ricordato da Conte, a questo punto della stagione l'Inter guardava tutti dall'alto anche con Mancini e Spalletti, poi arrivati quarti a oltre 20 lunghezze di distanza dalla Juve campione d'Italia. Ci sono ancora quattro appuntamenti nel 2019: a San Siro arrivano venerdì la Roma e martedì di settimana prossima il Barcellona di Messi. Poi ci sono l'unica trasferta di dicembre a Firenze e l'ultima uscita dell'anno solare in casa contro il Genoa di Thiago Motta.

Bisogna stringere i denti in attesa dei recuperi degli infortunati (Sensi, Barella, Gagliardini, Asamoah e Sanchez) e della riapertura del mercato. Poi a gennaio arriveranno i rinforzi che servono. Il presidente Steven Zhang non si tira indietro: "Con questa nuova energia e questo forte spirito nei nostri cuori, siamo pronti a tutto ciò che verrà dopo. Sempre al 100% perché siamo l'Inter. Forza Ragazzi. Puntando al meglio". Non è casuale l'apertura di Marotta a Vidal e Kulusevski