Calciomercato.com

  • Getty Images
    Juve, il Rennes pensa a Rugani per la Champions. E quel retroscena con il Lione...

    Juve, il Rennes pensa a Rugani per la Champions. E quel retroscena con il Lione...

    • Francesco Guerrieri
    Alla Juventus è iniziata l'era Pirlo. Primi giorni di lavoro alla Continassa, il nuovo allenatore sta dando la sua impronta alla squadra ma vuole essere uno degli attori protagonisti anche nelle strategie di mercato: serviva un centrocampista fisico dopo l'addio di Matuidi e quello probabile di Khedira, è arrivato McKennie; la dirigenza aveva avviato i contatti col Napoli per Milik, Pirlo preferisce Dzeko. Insomma, l'allenatore ha già un ruolo attivo nella nuova Juve ancora in costruzione e che inevitabilmente perderà altri pezzi. Fabio Paratici sta lavorando ache sul mercato in uscita con l'obiettivo di sfoltire la rosa.

    IDEA RENNES - Capitolo difesa: a tre o a quattro? Pirlo sta valutando le varie ipotesi, ma intanto c'è un club che potrebbe farsi sotto per Daniele Rugani, uno dei giocatori in bilico in casa Juve. Il centrale è entrato nel mirino del Rennes, club francese, ambizioso, alla ricerca di acquisti di qualità per presentarsi all'appuntamento con la storia: grazie al terzo posto della scorsa stagione, la squadra di Julien Stéphan (39 anni, tra gli allenatori più giovani della Ligue 1) si è qualificata in Champions League per la prima volta. Scorrendo la rosa del Rennes ci sono vecchie conoscenze del calcio italiano come Nzonzi e Niang, giovani di prospettiva come Camavinga (classe 2002) ma quello che manca è un difensore centrale d'esperienza. 

    UN PALLINO - Ecco come nasce l'idea Rugani, portata avanti dal direttore tecnico del club Florian Maurice, che ci aveva già provato quando era al Lione. Ad oggi non ci sono stati contatti, ma il profilo di Rugani piace a Maurice che lo considera l'innesto giusto per far fare il salto di qualità al Rennes e - nonostante sia un classe '94 - portare l'esperienza giusta in vista della Champions. Cinque anni di Juve e cinque scudetti per Rugani, che in bianconero ha totalizzato più di 100 presenze totali nonostante sia spesso indietro nelle gerarchie.

    LE ALTRE PISTE - Rugani è uno di quei giocatori dei quali Paratici ha parlato nel suo viaggio in Inghilterra nei giorni scorsi, in caso di addio porterebbe una plusvalenza piena nelle casse bianconere perché il suo impatto sul bilancio è prossimo allo zero. Non potendo più mettere in piedi uno scambio con Jimenez del Wolverhampton (l'attaccante messicano è extracomunitario e la Juve ha finito gli slot con l'arrivo di McKennie), ci sono stati contatti con l'Arsenal che già l'aveva cercato in passato ma non è stata avviata alcuna trattativa (QUI la verità sul possibile scambio con Bellerin). E' sempre vivo l'interesse del Valencia, che ha messo nel mirino sia Rugani che De Sciglio ma il club spagnolo è pieno di debiti ed è addirittura a rischio crac (la storia della denuncia contro Jorge Mendes e Peter Lim). Intanto Rugani è entrato nel mirino del Rennes, un difensore italiano per giocare la Champions: il club francese ci pensa, la Juve aspetta un'offerta.

    Altre Notizie