Commenta per primo

Sette punte per sette gol. Il parco attaccanti della Juventus è il più attrezzato del campionato, almeno a livello quantitativo. Antonio Conte può infatti scegliere (in rigoroso ordine alfabetico) tra Amauri, Del Piero, Iaquinta, Matri, Quagliarella, Toni e Vucinic. Senza contare che in passato hanno giocato da seconda punta pure Pepe e Giaccherini.

Il discorso cambia sotto l'aspetto della qualità, o meglio della quantità del numero di gol. Per puntare in alto, una grande squadra ha bisogno di poter contare su un vero bomber. Invece, almento per il momento, i bianconeri sono andati in rete con sette giocatori diversi: Lichtsteiner, Pepe, Vidal, Marchisio, Matri, Vucinic e Krasic.

L'unico attaccante che sembra in grado di arrivare a quota 20 gol in campionato è Matri, chiamato all'impresa di bissare la scorsa stagione quando realizzò 11 reti con la maglia del Cagliari e 9 in bianconero. Per motivi diversi, chi per caratteristiche e chi per ragioni d'età, le altre punte portano in dote un bottino meno ricco: eccone i rispettivi record di gol in Serie A.

Amauri: 15 gol (Palermo 2007/2008).
Del Piero: 21 gol (Juventus 1997/1998 e 2007/2008).
Iaquinta: 14 gol (Udinese 2006/2007).
Quagliarella: 13 gol (Sampdoria 2006/2007 e Udinese 2008/2009).
Toni: 31 gol (Fiorentina 2005/2006).
Vucinic: 19 gol (Lecce 2004/2005).