Juventus-Atalanta, una partita che non si disputerà soltanto sul terreno di gioco dello Stadium tra domani e mercoledì prossimo, con punti scudetto e per l'Europa e una finale di Coppa Italia in palio. I due club potrebbero presto tornare a fare affari, dopo il colpo Caldara prenotato con largo anticipo dai bianconeri e le scintille estive per Spinazzola che non intaccheranno gli accordi secondo i quali l'esterno sinistro classe '93 farà ritorno alla Juve dopo le ottime due stagioni alla corte di Gasperini. Quello di domani può essere un esame importante nella casa della Vecchia Signora anche per Bryan Cristante che, secondo La Stampa, può diventare il prossimo giocatore a muoversi sull'asse Bergamo-Torino.

PRONTI 25 MILIONI - Apprezzatissimo da Massimiliano Allegri, che lo fece esordire con la maglia del Milan in una partita di Champions League all'età di 16 anni e 9 mesi, per Marotta e Paratici può essere, in alternativa a romanista Pellegrini, il puntello ideale per un centrocampo che rischia di perdere contemporaneamente Khedira e Marchisio nella prossima estate ma che con buone probabilità sarà rinforzato dal tedesco del Liverpool Emre Can. Per Cristante la Juventus è pronta a mettere sul piatto un'offerta da 25 milioni di euro per bruciare la concorrenza di Inter e Roma. Un'operazione in prospettiva, considerando che il calciatore in questione è un classe '95, ma che a Torino considerano già una certezza, come confermano i 20 gol realizzati in due stagioni con la maglia dell'Atalanta. Qualora l'affare andasse in porto, si tratterebbe del 38° giocatore nerazzurro a passare alla Vecchia Signora, una tradizione inaugurata da Scirea e Cabrini, passando per Prandelli e Marocchino fino ai vari Montero, Inzaghi e Vieri negli anni '90.

Bianco e nero, vittorie e sconfitte, guarda la docuserie First team: Juventus, solo su Netflix