261
L'esito era annunciato ma la cifra fa comunque impressione. La relazione finanziaria annuale della Juventus al 30 giugno 2020, che si chiude con una perdita di 89,7 milioni di euro, fa segnare il record di plusvalenze: 166,184 milioni di euro. Una cifra enorme che conferma quanto i conti della società bianconera siano legati agli utili da players trading. Al raggiungimento di una cifra così alta contribuiscono certamente le cessioni di calciatori della prima squadra avvenute fra il 1° luglio 2019 e il 30 giugno 2020, come quelle di Miralem Pjanić al Barcellona (plusvalenza da 43,7 milioni), João Cancelo al Manchester City (30,4 milioni), Moise Kean all'Everton (27 milioni) ed Emre Can (14,6 milioni). Ma una robusta mano, come messo in evidenza da noi di Calciomercato.com, la dà l'Under 23 bianconera, così come la Primavera.

La lista è lunga: Pablo Moreno Taboada al Manchester City (9,5 milioni), Simone Muratore all'Atalanta (6,665 milioni), Matheus Pereira al Barcellona (6,13 milioni), Stephy Mavididi al Montpellier (5,020 milioni), Kaly Sene Mamadou al Basilea (3,909 milioni), Kwang-song Han all'Al Duhail (3,116 milioni), Dany Mota Carvalho al Monza (2,8 milioni), Leonardo Loria al Pisa (2,473 milioni), Erik Lanini al Parma (2,203 milioni), Nicolò Francofonte alla Sampdoria (1,574 milioni), Edoardo Masciangelo al Pescara (1,53 milioni), Rafael Fonseca all'Amiens (1,438 milioni). Fanno 46,358 milioni di euro, cui si aggiungono i 3,272 milioni di plusvalenza per la cessione all'Empoli di Mancuso (transitato in bianconero via Pescara e mai utilizzato dalla Juventus) e gli spiccioli per le cessioni di Mattia Bortolussi e Filippo Maricchi al Novara, di Michael Brentan e Matteo Stoppa alla Sampdoria e di Nicola Mosti al Monza (644 mila euro in tutto). Totale: 50,274 milioni.

Alcuni dei casi menzionati meritano qualche supplemento di analisi. Per esempio, i movimenti incrociati. Dal Basilea, società che ha permesso alla Juventus di realizzare la plusvalenza da 3,9 milioni di euro per la cessione di Kaly Sene Mamadou, arriva il difensore centrale classe 2003 Albian Hajdari per 4,38 milioni di euro. E dall'Amiens, che ha consentito di portare a casa la plusvalenza da 1,43 milioni per la cessione di Rafael Fonseca (per la cronaca, il calciatore era stato mandato in prestito alla squadra francese durante il mercato di gennaio 2020 ma non ha mai giocato con la prima squadra), giunge Félix Victor Bikien Nzouango, difensore centrale franco-camerunese classe 2003, valutato 1,9 milioni. E poi c'è il Pisa, che consente una plusvalenza da 2,4 milioni di euro prendendo Leonardo Loria ma dà alla Juventus il portiere Stefano Gori, classe 1996, valutato 3,2 milioni.
Di casi interessanti, dalla relazione finanziaria annuale della Juventus, ne emergono altri. Ne riparleremo nei prossimi giorni. E resta da chiedersi se questo record del 2020 rimarrà tale, o se fra un anno dovremo aspettarcene un altro.

@pippoevai