94
Franck Kessie non è più una prima scelta per il Milan: con il cambio di allenatore e il passaggio dall'egida di Marco Giampaolo a quella di Stefano Pioli, le valutazioni sul nazionale ivoriano stanno portando a non ritenerlo più  un elemento imprescindibile per lo scacchiere rossonero, anche a causa di prestazioni scialbe e poco convincenti. Il classe 1995, uno degli uomini simbolo della gestione Gattuso, ha conosciuto contro la Lazio la sua terza panchina in Serie A da quando veste la maglia del Milan: solo in un'altra occasione, tuttavia, non era entrato a gara in corsa, il 30 marzo 2018 quando restò a riposo a Marassi contro la Sampdoria dopo la rissa verbale con Biglia nel derby della gara precedenti.

NIENTE JUVE - Poco importa che in campionato in tutte e tre le occasioni in cui Kessie è rimasto in panchina, o subentrato, il Milan sia stato sconfitto: Kessie dovrebbe star fuori anche nella gara contro la Juventus in programma domenica sera alle 20.45 presso l'Allianz Stadium. Un ulteriore segnale di come abbia perso la propria centralità in squadra: nell'abbondanza di mezzali sulla mediana rossonera dovrebbe essere per la seconda volta di fila ancora lui quello penalizzato, a scapito di Bennacer e uno tra Krunic e Paquetà. 

LA CORTE DEL WOLVERHAMPTON E LA RICHIESTA DEL MILAN - Tutto questo in un periodo nel quale si è tornati a parlare delle sirene di mercato inglesi per quanto riguarda Kessie: dalla Premier League il Wolverhampton, che nella scorsa estate ha accolto Patrick Cutrone,  è tornato a corteggiare con insistenza l'ivoriano. Un interessamento concreto che però non ha portato a un accordo, a causa della distanza sulle cifre e la volontà del giocatore di rimanere in rossonero: i Lupi però, vista la situazione differente, proveranno un nuovo assalto a gennaio. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com, Kessie non è ancora convinto di accettare il trasferimento in Premier, ma lo scarso utilizzo e condizioni economiche vantaggiose potrebbero fargli cambiare idea. Dal canto loro, i dirigenti del Milan non lo considerano più incedibile e qualora  arrivasse una buona offerta, intorno ai 25 milioni, sarebbero disposti a lasciarlo partire anche a gennaio.

@AleDigio89