9
Una presunta frode da 100 milioni di euro. È l'ipotesi su cui lavorano gli inquirenti dell'Operación Lanigan, che hanno messo al centro dell'attenzione il superagente Fali Ramadani, la cui lussuosa residenza di Maiorca è stata oggetto di una perquisizione condotta dalla Guardia Civil spagnola giusto una settimana fa nell'ambito di una vasta indagine anti-riciclaggio. Secondo quanto riferisce un aggiornamento della testata Ultima Hora datato 25 febbraio 2020, i documenti che in questi giorni vengono visionati dall'Equipo del Crimen Organizado (ECO) di Maiorca e dal Grupo de Investigación Financiera (GIF) farebbero intravedere una vasta rete di operazioni, fra le quali anche quella che ha portato Neymar dal Barcellona al Paris Saint Germain nell'estate del 2017. Operazione che non a caso è stata orchestrata da Pini Zahavi, il mentore di Ramadani.

Ma non soltanto quello di Neymar è il trasferimento posto sotto attenzione. Ve ne sono altri, condotti attraverso il RCD Maiorca, a richiamare sospetti. La testata spagnola cita i passaggi di Gai Assulin, Scepovic, Markovic, Coeff, Gulan, Montiel. Molti fra questi hanno avuto legami col calcio italiano o con soggetti che vi investono. Alexander Coeff è stato acquisito dall'Udinese nel 2013 ma non vi ha mai giocato: il suo destino è stato quello di essere girato in prestito al Granada (altro club,allora, del Sistema Pozzo) e a società di influenza Zahavi-Ramadani come il Mouscron-Peruwelz e, appunto, il Maiorca. Sempre nel 2013 l'israeliano Gai Assulin è stato acquisito dal Granada e immediatamente inserito nel giro dei prestiti che lo ha condotto a Maiorca. E quanto a Gulan e Montiel, fanno parte della vasta lista di calciatori piazzati da Ramadani alla Fiorentina dei Della Valle. Nikolai Gulan ha girovagato fra Monaco 1860, Empoli, Chievo e Modena fino a che non gli è scaduto il contratto che lo legava alla società viola. E in seguito anche lui è approdato al Maiorca e al Mouscron. Quanto al giovane Montiel (classe 2000), il Maiorca lo ha ceduto alla Fiorentina nell'estate del 2018, l'ultima dell'era Della Valle. Durante la finestra di calciomercato invernale del 2020 il ragazzo è stato ceduto in prestito ai portoghesi del Vitória Setúbal.

Secondo quanto riferisce un articolo di El Pais messo anch'esso in rete il 25 febbraio 2020, la Operación Lanigan sta passando al setaccio numerosi trasferimenti importanti condotti dalla Lian Sport di Fali Ramadani. Vengono tirati in ballo nomi di grande rilievo come quelli di Jovic, Kalinic, Savic, Jovetic, Konoplyanka, Musonda, Seferovic e Radoja. E quanto ai club coinvolti in Spagna, si parla di Real Madrid, Atletico Madrid, Siviglia, Betis, Real Sociedad, Levante, Almería e Malaga. La cronaca di El País riferisce che i primi sospetti degli inquirenti risalgono al 2017, quando Ramadani e il suo socio Nikola Damjanac presero a comprare immobili di lusso e terreni a Maiorca. Proprio uno di quegli immobili è stata oggetto di perquisizione una settimana fa. Altri dettagli vengono riferiti da un articolo pubblicato nelle stesse ore dal sito di El Desmarque. Vi si racconta di una trama che si sviluppa tra Belgio, Serbia e Cipro. In particolare, nell'isola del Mediterraneo i sospetti si concentrano sul chiacchieratissimo Apollon Limassol, club del quale Calciomercato.com ha parlato più volte. E viene aggiunto che un ruolo fondamentale per istruire la Operación Lanigan sia stato dato dai documenti svelati da Football Leaks. Ma intanto Rui Pinto continua a stare in carcere preventivo, in Portogallo. Uno scandalo internazionale senza fine.
P.s.: #freeruipinto

@pippoevai